WEB-160x142.gif

Mercoledì, 27 Marzo 2019 10:33

Il Premio "Giulio Carlo Argan" all'architetto Hidenobu Jinnai. Il 5 aprile la cerimonia di consegna

Scritto da 

Il professore di Urbanistica all'Università Hosei di Tokyo, profondo conoscitore del nostro Paese e studioso della storia e delle trasformazioni urbane è stato insignito del prestigioso riconoscimento 

PERUGIA - Hidenobu Jinnai, professore di Urbanistica all'Università Hosei di Tokyo, è stato insignito del Premio "Giulio Carlo Argan", istituito dall'ANCSA - Associazione Nazionale Centri Storico-Artistici come riconoscimento attribuito a progettisti e ricercatori che si sono distinti per il contributo dato all'avanzamento della cultura e della pratica di valorizzazione dei centri storici a livello nazionale e internazionale. Il Premio è intitolato a Giulio Carlo Argan che ha presieduto l'ANCSA.

Nelle passate edizioni è stato assegnato a Giancarlo De Carlo, a Carlo Aymonino e a Jean-Louis Cohen. La cerimonia di conferimento del Premio Argan si terrà nel Palazzo Comunale di Gubbio alle ore 11.30 del 5 aprile. Sarà presieduta dall'architetta Paola Falini, vice-presidente ANCSA; la relazione di presentazione dell'opera di Hidenobu Jinnai sarà svolta dal professor Franco Mancuso, coordinatore del Comitato Scientifico ANCSA.

Hidenobu Jinnai terrà una lectio magistralis sul tema "Città e territori ereditati. Principi e metodi della valorizzazione in Giappone e in Italia". Al termine Filippo Mario Stirati, presidente ANCSA e sindaco di Gubbio gli conferirà la targa d'onore.

Hidenobu Jinnai è nato a Fukuoka nel 1947; nel 1971 si è laureato ed ha conseguito un master all'università di Tokyo. Successivamente ha deciso di fare una prima esperienza in Italia dove ha frequentato corsi di Architettura a Venezia dal 1973 al 1975 e a Roma, presso l'ICCROM, nel 1976, avviando una lettura delle città esistenti funzionale e fondamentale per il progetto architettonico e urbano. La sua attività di ricercatore si è sostanziata in numerose pubblicazioni e nella partecipazione a progetti e a convegni internazionali, impostando una metodologia di conoscenza delle città orientali fondata sui principi della ricerca storica che hanno preso forma nel nostro Paese.

All'interno del suo libro "Tokyo a spatial anthropology" (1985) ha più volte sottolineato i legami e le analogie fra alcune città italiane e la metropoli di Tokyo. Nel 2002 è stato insignito del titolo di Ufficiale al merito della Repubblica Italiana, mentre nel 2007 ha ricevuto la Laurea honoris causa in Architettura dell'Università La Sapienza di Roma. Nel settembre 2010 ha partecipato al convegno organizzato dall'ANCSA in occasione del cinquantesimo anniversario della Carta di Gubbio, con una conferenza sul tema Tramandare l'eredità storica della città giapponese.

Ultima modifica il Mercoledì, 27 Marzo 2019 10:36


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio