WEB-160x142.gif

Venerdì, 29 Marzo 2019 13:04

Milano. Da Christie’s a Palazzo Clerici l’asta benefica “Una Mano per AIL”

Scritto da 

Giovedì 4 aprile 2019, l’asta vede protagonisti importanti esponenti contemporanei dell’arte, della fotografia, dell’architettura e del design che hanno realizzato e generosamente donato una loro opera sul tema dell’Abitare 

Valentino Colombo, Stable nomad, Mongolia, 2013, Stampa fine art giclée, cm. 60x40, ed. 2/10 © Valentino Colombo | Valentino Colombo, Stable nomad, Mongolia, 2013, Stampa fine art giclée, cm. 60x40, ed. 2/10 © Valentino Colombo |

MILANO - Torna a Milano, a Palazzo Clerici “Una Mano per AIL”, l’iniziativa di raccolta fondi, giunta alla IX edizione, per finanziare il progetto AIL Accoglie. Una casa per chi è in cura, che garantisce assistenza gratuita nelle tredici Case AIL, ai pazienti obbligati a trasferirsi per lunghi periodi a Milano, per sostenere le terapie.

Sono ottanta gli artisti coinvolti che hanno dato la loro interpretazione sul tema dell’Abitare, realizzando e generosamente donando una loro opera. Le opere, suddivise in categorie: pittura, fotografia, architettura e design, saranno esposte al pubblico, dal 29 marzo al 2 aprile, nella Sala delle Colonne di Christie’s, in via Clerici 5, a Milano, dalle ore 10.00 alle ore 19.00.

Per l’occasione, il co-battitore d’eccezione sarà il conduttore televisivo Gerry Scotti.

Quest’anno AIL - Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma festeggia  inoltre i suoi primi cinquant’anni di attività. 

“Una Mano per AIL - afferma Francesca Tognetti, presidente AIL Milano - è l’appuntamento giusto per festeggiare i primi cinquant’anni dell’associazione che da sempre si spende per finanziare la ricerca scientifica e offrire sostegno ai pazienti ematologici e alle loro famiglie. Con un’asta aperta e solidale verranno battuti quadri, disegni, fotografie di artisti di chiara fama cui è stato affidato un tema speciale: la rappresentazione della casa secondo la concezione del progetto AIL Accoglie: una casa per chi è in cura”.

“Per proseguire questa attività - continua Francesca Tognetti - abbiamo bisogno di una mano. L’abbiamo chiesta alla creatività e all’estro di pittori, fotografi, architetti e designer che hanno realizzato le loro opere e le hanno donate ad AIL e la chiediamo a coloro che vogliono partecipare al nostro fine acquistandole e contribuendo in questo modo a raccogliere nuovi fondi per implementare e potenziare un’idea che è già realtà e che funziona”.

Ultima modifica il Venerdì, 29 Marzo 2019 13:08


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio