WEB-160x142.gif

Giovedì, 09 Maggio 2019 10:15

Egitto, scoperta la tomba di due sacerdoti dell’Antico Regno

Scritto da 

Il ritrovamento, avvenuto  nell'area sud-orientaledell'altopiano di Giza all'interno di un cimitero datato circa 4.500 anni fa, è stato illustrato sabato 4 maggio dal ministro delle Antichità egiziane, Khaled  El-Enany

IL CAIRO - Il ministro delle Antichità egiziane Khaled el-Anany ha illustrato lo scorso sabato 4 maggio, alla presenza  del suo predecessore, il celebre egittologo Zahi Hawass, e Mostafa Waziry, segretario generale del  Supremo Consiglio delle Antichità egizie, la scoperta di due tombe di alti funzionari sacerdotali, rinvenute nell’area sud-orientaledell'altopiano di Giza, dove sono ospitate le Grandi Piramidi e la  Sfinge. 

Le tombe sono state trovate all’interno di una necropoli proprio dove Zahi Hawass ha scavato le sepolture dei costruttori delle piramidi. 

Hawass ha spiegato che la scoperta del nuovo cimitero vicino alla più grande necropoli di Giza conferma che "non furono gli schiavi a  costruire le Grandi Piramidi", perché non avrebbero potuto lavorare vicino a un'area sacra destinata ai faraoni, "ma operai egiziani".

Tra le sepolture scoperte all’interno del cimitero di particolare interesse è proprio quella dei due alti funzionari, di cui si conoscono anche i nomi e i titoli, perché scritti in  geroglifico sulle pareti di calcare. Si tratta di Behnui-Ka che aveva ben sette titoli tra cui giudice, sacerdote della dea Maat e anziano funzionario della corte. Mentre il secondo è Nwi Who che di titoli ne aveva cinque, tra cui "capo del grande stato" e "sovrintendente dei nuovi insediamenti". 

Sono stati inoltre ritrovati numerosi amuleti, gioielli, maschere funerarie in legno e argilla dipinta, statuette in legno e in argilla e vasi in  ceramica.     

 

Ultima modifica il Giovedì, 09 Maggio 2019 10:37


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio