WEB-160x142.gif

Martedì, 02 Luglio 2019 14:00

Firenze. Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt vince la Menorah d'oro contro le discriminazioni

Scritto da 

Il riconoscimento internazionale viene annualmente conferito dall'organizzazione Benè Berith,  attiva sul  fronte della lotta alle discriminazioni e alle disuguaglianze. La cerimonia di consegna si terrà il 4 luglio nei giardini della Sinagoga

FIRENZE -  Sarà assegnato al direttore delle Gallerie degliUffizi di Firenze, Eike Schmidt, la Menorah d'oro (il  candelabro a sette bracci simbolo dei sette giorni della creazione), riconoscimento annualmente conferito dal  Benè Berith a personalità del mondo culturale, politico ed imprenditoriale che si sono distinte per azioni volte a rigettare e a contrastare ogni fenomeno di razzismo e di  intolleranza, o a diffondere la cultura dell'accoglienza, del  confronto e della dignità umana.

Il Benè Berith è un'organizzazione umanitaria, fondata a New York nel1843 da emigrati tedeschi e oggi presente in più di 50 paesi, che si  batte per i diritti dell'Uomo, per la dignità degli uomini e delle  donne. 

La cerimonia di consegna si svolgerà nel capoluogo toscano, giovedì 4  luglio a partire dalle ore 19,30, nei giardini della Sinagoga. A consegnare il riconoscimento a Schmidt sarà il presidente del Benè Berith di Roma,  l'avvocato Federico Ascarelli. La premiazione è organizzata nell'ambito della rassegna  di eventi estivi Balagan, curata dalla comunità ebraica fiorentina. 

Nel corso della serata i musicisti del Conservatorio Cherubini di  Firenze suoneranno brani di Federico Consolo e si parlerà della mostra, da poco inaugurata "Tutti i colori dell'Italia ebraica", in corso fino al 27 ottobre 2019.

Spiega Ascarelli: "Con questa assegnazione per il 2019 si intende premiare una persona che con il proprio  lavoro è riuscito a tramandare la storia e la memoria ebraica, a  diffondere e valorizzare nel mondo la sua cultura e che ne ha fatto  conoscere la sua vitalità”.  Tra le ragioni del conferimento, anche "l'impegno del direttore degli  Uffizi affinché la giornata della Memoria sia occasione di  approfondimento e di divulgazione della storia ebraica" e "i  fortissimi legami che grazie al suo lavoro sono stati intrecciati con  i musei Israeliani e le istituzioni ebraiche". 

Ultima modifica il Martedì, 02 Luglio 2019 14:12


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio