WEB-160x142.gif

Sabato, 17 Agosto 2019 18:12

Ritrovati in Svizzera schizzi inediti del “Piccolo Principe” di Saint-Exupèry

Scritto da 

I disegni, acquistati da un collezionista  svizzero più di 30 anni fa, rappresentano alcune delle immagini più note del romanzo dello scrittore francese:  il boa che digerisce l'elefante, il piccolo principe, la volpe

ZURIGO - Sono tornati alla luce in un edificio del centro storico di Winterthur, nel cantone di Zurigo in Svizzera, alcuni schizzi inediti, non datati,  del  "Piccolo  Principe", realizzati dallo scrittore francese Antoine de Saint-Exupèry per il celebre romanzo. Si tratta di disegni a china e acquarello su carta spessa delle poste aeree francesi che, come sottolinea la  storica dell'arte svizzera Elisabeth Grossmann, interpellata  dall'agenzia Keystone-Ats,  “sono in ottime condizioni”. Gli  schizzi rappresentano gli studi preliminari per il romanzo pubblicato nel 1943, le cui illustrazioni originali sono conservate alla Morgan Library di New York. 

I disegni ritrovati vennero acquistati dal collezionista zurighese Bruno Stefanini (morto lo scorso anno all’età di 94 anni) nel 1986 durante una vendita all'asta. La scoperta degli schizzi è avvenuta durante la catalogazione delle opere della collezione di Stafanini, che nel 1980 ha dato vita anche a una fondazione. 

Dipinti e i disegni sono attualemente al  vaglio degli storici dell'arte e il loro inventario, come precisa Grossmann, durerà anni, aggiungendo anche che verrà contattata la Morgan Library “per informarli della scoperta”

Ultima modifica il Sabato, 17 Agosto 2019 18:16


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio