WEB-160x142.gif

Lunedì, 02 Settembre 2019 14:57

All’asta a New York un “vocabolario” polinesiano-francese di Paul Gauguin

Scritto da 

Il manoscritto, che verrà battuto il  5 settembre 2019 da Heritage Auctions, si compone di alcune parole essenziali che l’artista aveva appuntato e che utilizzava  durante i suoi lunghi soggiorni nell'isola di  Tahiti

NEW YORK - Giovedì 5 settembre 2019 verrà messo all’asta, da Heritage Auctions a New York, un “mini dizionario” polinesiano-francese che Paul Gauguin (1848-1903) compilò nel corso dei suoi soggiorni nell'isola di  Tahiti, nella parte meridionale dell'Oceano Pacifico.  Si tratta di un taccuino composto di quattro pagine che elenca 246 parole polinesiane, ognuna delle quali è  affiancata dalla traduzione in francese. 

Tra le parole  figurano "Ani" (richiesta), "Ta ahu" (vestito), "Taimaa" per "Soulier" (scarpa) e "Afai"  (indossare).    

Secondo la casa d'aste, Gauguin "compilò il manoscritto durante uno dei due primi periodi  in cui ha vissuto a Tahiti". Il pittore si recò sull’isola per la prima volta nel giugno 1891 per poi tornarci ancora nel 1895, mentre nel 1901 si trasferì sull'isola polinesiana francese di Hiva Oa, dove morì nel 1903. 

La base d'asta per il manoscritto è di 4mila dollari. 

Ultima modifica il Lunedì, 02 Settembre 2019 15:03


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio