160X142.jpg

Attualità

Lunedì, 13 Marzo 2017 12:59

TEFAF Maastricht, un mercato pieno di vita

Scritto da

Le opere presentate dagli espositori dell'edizione 2017 hanno innescato le vendite sin dai primi minuti della Fiera. Le ceramiche antiche e contemporanee in particolare continuano a catturare l'interesse dei collezionisti, e le vendite lo confermano

Il trittico "Tre studi per un ritratto di George Dyer", realizzato nel 1963, è il primo di una lunga serie di ritratti che hanno come soggetto l'amante e modello del pittore irlandese

"Revolution - La Nuova Arte per un Mondo Nuovo", un documentario audace e scrupoloso che racconta gli anni cruciali della storia russa e delle avanguardie artistiche che ne hanno cambiato per sempre il volto

Si tratta dell'olio su tela del 1918 che ritrae Pierre-Edouard Baranowski detto Barà, l'androgino pittore membro della colonia polacca a Parigi. L’opera era stata resa leggendaria per la sua esposizione alla Biennale di Venezia nel 1930

Il sito Daily News Egypt riporta la notizia che se si riuscirà a ricostruire la statua appena ritorvata nella baraccopoli del Cairo, questa potrebbe essere esposta nel museo che dovrebbe inaugurare il prossimo anno 

Si tratta di rilievi unici, fanno sapere alcuni studiosi del British Museum in contatto con gli archeologi che stanno operando sul sito. Nel caso la datazione provvisoria delle incisioni sui bassorilievi fosse corretta, dovrebbero risalire al VI o V secolo a.C.

Anche in questa edizione 2017 sono presenti opere d'arte di straordinaria provenienza e qualità tra le più preziose sul mercato in una panoramica di oltre 7000 anni di storia

Il museo parigino verrà inaugurato il 3 ottobre e troverà collocazione nello storico palazzo dell'avenue Marceau, quello della città marocchina aprirà invece i battenti il 16 ottobre

300X300.jpg

Banner-DeChirico-300x300.jpg

Flash News

Mostre*