160X142.jpg
Giovedì, 12 Gennaio 2017 09:49

Quadro “Noi, Vittorio Sgarbi” vince la Terza edizione del Premio Eccellenti Pittori - Brazzale

Scritto da 

Il “miglior quadro del 2016” lo ha realizzato il pittore Rocco Normanno, trasformando il critico d’arte più famoso d’Italia in un soggetto neocaravaggesco

MILANO  - “Noi, Vittorio Sgarbi”, il dipinto del pittore pugliese Rocco Normanno, classe 1974, ha vinto la terza edizione del Premio Eccellenti Pittori - Brazzale come miglior quadro del 2016. 

Nel dipinto un Vittorio Sgarbi colto quasi di spalle osserva appeso alla parete un grande quadro che ritrae se stesso. Un se stesso però bloccato nell’atto di guardare uno smartphone sullo schermo del quale, a sua volta, si intravede lo stesso quadro che noi stiamo osservando. Un’opera decisamente virtuosistica che mette in scena l’atto del guardare e la dialettica (o la contrapposizione) tra la matericità del dipinto e la sua copia digitale. La rappresentazione della luce nel dipinto (olio su tavola, 65x65) è non a caso e ironicamente  ispirata a Caravaggio. Una luce che illumina il volto del protagonista e che non arriva, come accadeva nel Seicento, dalla fiamma di una candela, ma dallo schermo acceso di uno smartphone.

Spiega l’autore del dipinto: "Sgarbi si trova in un museo ed era proprio quello che volevo ritrarlo davanti alle tele, mentre allestisce una mostra. Il ritratto raffigura proprio lui mentre ammira un Rembrandt, ma al posto del Rembrandt ho inserito Vittorio immortalato in un gesto quotidiano, mentre interagisce con il suo smartphone. Vittorio che guarda Vittorio, insomma. Che simboleggia, scherzosamente parlando, l'amore infinito che ha per se'. È un Vittorio che rappresenta i nostri piccoli difetti, quando passiamo ore chiusi in noi stessi a dialogare con il cellulare. E’ Vittorio Sgarbi a essere ritratto, ma siamo anche noi, assorti in un rito che ormai appartiene a tutti".

L’ideatore del Premio, Camillo Langone, ha invece così commentato la scelta del dipinto: “E' stata particolarmente apprezzata la drammatizzazione del trapasso dalla carta al digitale, punto dolente per ogni addetto al sapere, dal grande critico d’arte all’ultimo praticante in redazione, un tema attualissimo eppure svolto con luce caravaggesca e classico pennello. Emanuele Severino ha scritto della tecnica come nichilismo. E Normanno questo pensiero lo ha dipinto”. 

La giuria della terza edizione del Premio Eccellenti Pittori-Brazzale ha annoverato tra i suoi membri, italiani e non, protagonisti della cultura (Giuseppe Culicchia, Richard Millet, Edoardo Nesi, Aurelio Picca), del giornalismo (Camilla Baresani, Edoardo Camurri, Nicola Porro), della filosofia (Stefano Bonaga, Roger Scruton), dell'architettura (Pier Carlo Bontempi), della bellezza (Adriana Giotta, Celeste Pisenti), dell'eleganza (Tommaso Pandolfo-Fanchin), dell'enogastronomia (Giancarlo Aneri, Daniel Canzian), dell’imprenditoria (Roberto Brazzale, Umberta Gnutti Beretta e Guido Martinetti), dell'ospitalità (Tonino Cacace, Daniele Kihlgren), del mecenatismo e dell'economia (Corrado Beldì, Franco Maria Ricci).

Ultima modifica il Giovedì, 12 Gennaio 2017 11:01

300X300.jpg

Banner-DeChirico-300x300.jpg

Flash News

Mostre*