160x142-02.jpg

Venerdì, 14 Luglio 2017 14:33

Los Angeles, per un selfie provoca un danno da 200mila dollari

Scritto da 

Un vero e proprio effetto domino quello provocato da una donna, alla galleria 14th Factory, dopo essersi poggiata a uno degli elementi facenti parte dell’installazione dell’artista Simon Byrch

LOS ANGELES - Per scattarsi un ennesimo selfie, una donna a Los Angeles, alla galleria 14th Factory, ha provocato un bel disastro facendo crollare, con effetto domino, uno dopo l’altro gli elementi scultorei che costituivano l’installazione dell’artista Simon Byrch dal titolo The Hypercaine,, realizzati con vari materiali, dal legno al nylon fino al marmo.

La donna infatti si è “innocentemente” appoggiata a una delle sculture non pensando di poter innescare un crollo a catena.

L’accaduto è stato ripreso dalle telecamere ma, al di là del fatto che la scena può di per sé risultare in qualche modo comica, di certo c’è che il danno provocato è ingente, visto che si aggira attorno ai 200 mila dollari, inoltre sembra che alcune parti siano irrimediabilmente rovinate.

Rimane tuttavia il dubbio che, vista la puntualità e la perfetta ripresa del video, la caduta della donna possa essere stata invece una trovata messa in piedi dagli artisti ed organizzatori stessi per promuovere maggiormente l'esibizione.

Ultima modifica il Giovedì, 20 Luglio 2017 10:12

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio