160x142-banksy-palermo.gif

Mercoledì, 22 Luglio 2020 15:27

Sansepolcro promuove il museo diffuso. Foto

Scritto da 

Il piccolo borgo nel cuore della Toscana, che ha dato i natali a Piero della Francesca, con  “Scopri Sansepolcro” e CasermArcheologica propone un programma di visite guidate alla scoperta di tradizioni e legende 

Ph. Elisa Nocentini Ph. Elisa Nocentini

AREZZO - Sansepolcro è un piccolo borgo famoso in particolare per aver dato i natali a Piero della Francesca. Il suo centro storico è uno scrigno di tesori, dagli stretti vicoli ai palazzi nobiliari, inframezzati da chiese ricche di opere d’arte. 

Per questa estate, la cittadinadiventa museo diffuso con  il progetto “Scopri Sansepolcro”, un ciclo di visite guidate, ogni sabato diverse, in programma fino a metà settembre in città, per far scoprire le bellezze del luogo: non solo monumenti e musei, ma anche i personaggi che animano il Borgo, le storie e gli aneddoti. 

Tra i promotori del progetto c’è CasermArcheologica un percorso di rigenerazione urbana che sta riqualificando l’ex Caserma dei Carabinieri di Sansepolcro, all’interno di Palazzo Muglioni, edificio storico nel centro urbano, un’architettura di comunità diventata centro dedicato alle Arti Contemporanee e spazio di lavoro per giovani professionisti. Gli spazi di CasermArcheologica saranno una delle 7 tappe previste nei tour guidati del progetto “Scopri Sansepolcro”. Grazie al supporto di guide turistiche certificate, ogni sabato sarà possibile scoprire i tesori del borgo con tour adatti a famiglie e turisti ma anche ai cittadini che vogliono conoscerne i segreti, nel rispetto delle normative anti Covid (a numero chiuso e su prenotazione allo 0575 740536). Tappa fissa di ogni tour sarà il Museo Civico, dove sono conservate le opere di Piero della Francesca, e due degli altri 7 spazi museali: CasermArcheologica, il Campanile del Duomo, gli Archivi della Resistenza e Diocesano, i Musei del Merletto e della Vetrata e la Sede della Società Balestrieri.

Scopri Sansepolcro, il Museo Diffuso è un'esperienza virtuosa di coprogettazione tra soggetti pubblici e privati del territorio, il Comune di Sansepolcro, l'Ufficio Turistico, il Centro Guide della Provincia di Arezzo, noi di CasermArcheologica che curiamo parte della progettazione e altre 6 Associazioni (Archivio della Resistenza, il Campanile del Duomo, il Museo del Merletto, il Museo della Vetrata, la Società dei Balestrieri, l’Archivio Diocesano), con il sostegno della Regione Toscana racconta Laura Caruso direttrice, insieme a Ilaria Margutti, di CasermArcheologica insieme, ognuno secondo le proprie competenze, collaboriamo per valorizzare e rendere accessibile il patrimonio materiale e immateriale della città, per portare i turisti, e anche i cittadini, a partire dai più giovani, alla scoperta di ciò che ci si aspetta - un borgo dalla grande storia - ma anche ciò che non ci si aspetta, luoghi inusuali gestiti da persone che da anni si impegnano a curare la memoria, proseguire tradizioni preziose, aprire spazi inediti per l’arte”.

Negli spazi di CasermArcheologica, inoltre, è stata inaugurata, lo scorso 21 giugno e in streaming, la mostra personale dell'artista tifernate Elio Mariucci. 

Elio Mariucci è artista poliedrico che, con la moglie Emanuela, spazia tra le arti visive, la poesia, il design, la scenografia teatrale. Insieme hanno sviluppato una poetica e un segno riconoscibili fatti di colore, ritualità, con una sensibilità che li ha avvicinati sia ai grandi artisti che al pubblico più trasversale. L'artista ha partecipato e contribuito alla scena artistica e culturale del territorio - e non solo - fondando il Gruppo 13x3, collettivo di artisti attivo tra il 1978 e il 1999, che trovava in Piero Dorazio un punto di riferimento carismatico

La mostra vede una sala dedicata alla nuova produzione dell'artista, compresa Residui Attivi, l’ultima serie di nuove opere realizzata nel periodo della chiusura e molti altri lavori scelti tra le produzioni di Incantesimi e talismani ed Ex Voto.

Il curatore Lorenzo Fiorucci, nel testo inserito nel catalogo della mostra, osserva: Elio Mariucci è un artista dotato di "grazia", capace di sciogliere spigolature di una rigidità formale e liberare energia generando un irresistibile "effetto magico".

Le visite saranno condotte nel rispetto delle regole anti Covid previsto dal Decreto.

Vademecum mostra

ARCHETIPI TRANSITORI
21 giugno – 19 settembre 2020
CasermArcheologica, Via Aggiunti 55, Sansepolcro (AR)
mostra personale di Elio Mariucci
testo in catalogo di Lorenzo Fiorucci
Aperta tutti i sabati dalle 16.00 alle 19.00 e su appuntamento (tel. 3496442920).

Ultima modifica il Mercoledì, 22 Luglio 2020 16:12


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio