160x142-banksy-palermo.gif

Giovedì, 23 Luglio 2020 11:35

San Benedetto del Tronto, Giuseppe Veneziano VS Raffaello Sanzio. Foto

Scritto da 

Dal 24 luglio al 30 agosto 2020, un progetto installativo urbano che coinvolge tutta la città, occupando per più di un mese alcune delle affissioni pubbliche cittadine con soggetti mutuati dal repertorio raffaellesco, fusi insieme a personaggi pop dell’immaginario collettivo

La Madonna di Joker VS Madonna di Foligno La Madonna di Joker VS Madonna di Foligno

ASCOLI PICENO -  Il progetto installativo Giuseppe Veneziano VS Raffaello Sanzio, ideato dall’artista Giuseppe Veneziano, ha come obiettivo quello di ripensare la fruizione artistica, in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia mondiale di Covid-19, dando la possibilità all’osservatore di godere dell’esperienza culturale al di fuori degli spazi deputati. 

L’idea è quella di impiegare gli strumenti della comunicazione di massa e della pubblicità a favore della divulgazione dell’arte, creando dei nuovi percorsi urbani in cui un ampio pubblico ha la possibilità di avvicinarsi ai linguaggi del contemporaneo senza necessariamente dover entrare in un museo. Un modo dunque per favorire la divulgazione dell’arte attraverso un format inusuale, ma certamente più immediato e in questo momento sicuro per tutti.

Il percorso “espositivo  è caratterizzato da soggetti mutuati dal repertorio raffaellesco fusi insieme da Veneziano a personaggi pop dell’immaginario collettivo, con un risultato stimolante, divertente e a tratti dissacrante e dal formato maxi. Le opere riprodotte dell’artista vanno ad occupare i grandi tabelloni pubblicitari disseminati in zone visibili e nodali della città.

Tra i soggetti reinterpretati dall’artista siciliano spuntano La Madonna di Instagram, ispirata alla Madonna Colonna, nella quale campeggia Chiara Ferragni, simbolo della fama contemporanea fatta di selfie e like, oppure la Madonna di Gabbana, dove una giovane signora Ciccone si trova a badare agli stilisti per cui è stata testimonial negli anni. Restando nell’ambito musicale non possono mancare i celebri Blues Brothers immortalati In missione per conto di Dio che fanno da contraltare al re del rock Elvis Presley nella Madonna dell’Elvis.

L’idea di un percorso di questo tipo consente di poter fruire i linguaggi dell’arte contemporanea attraverso una modalità totalmente nuova e nel rispetto delle disposizioni del distanziamento sociale imposte in questo periodo” - affermano Elisa Mori e Giorgia Berardinelli dell’Associazione culturale Verticale D’Arte, che insieme al Professor Stefano Papetti hanno curato il progetto  - “andando a incuriosire e coinvolgere anche un nuovo pubblico – sia esso cittadino o turistico come ci auspichiamo che accada - nel pieno spirito delle operazioni culturali che Verticale D’Arte porta avanti sin dalla sua costituzione”.

Per la prima volta nella città di San Benedetto del Tronto sarà possibile fruire dell’arte in una modalità insolita: ossia ammirandola attraverso la cartellonistica stradale.” - afferma l’assessore alla cultura del Comune di San Benedetto del Tronto Annalisa Ruggieri - “Nonostante il periodo che stiamo vivendo, l’arte ci viene sempre in aiuto e ci insegna che ci possono essere modalità sempre nuove e innovative per fruirne. Questa mostra poi vuole essere un tributo a tutta la Regione Marche, attraverso la celebre figura di un suo illustre concittadino, Raffaello Sanzio, di cui l’artista contemporaneo Giuseppe Veneziano ci offre la sua personale interpretazione”.

Il progetto è arricchito dalla presenza della tela con La Madonna della Sanificazione (2020) di Giuseppe Veneziano, ispirata alla Madonna del Granduca di Raffaello conservata a Palazzo Pitti a Firenze, che verrà esposta dal 24 luglio al 30 agosto 2020 presso la sede dell’Archivio storico comunale nel Palazzo Bice Piacentini nel Vecchio Incasato di San Benedetto del Tronto.

Ultima modifica il Giovedì, 23 Luglio 2020 11:43


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio