160x142-banksy-palermo.gif

Lunedì, 03 Agosto 2020 11:09

Sicilia, recuperato un antico rostro al largo delle Isole Egadi

Scritto da 

La data del recupero, il 2 agosto, ha una rilevante importanza poiché coincide anche con il compleanno del compianto archeologo e Soprintendente del Mare,  Sebastiano Tusa, che lo aveva scoperto - come ricordato dall’assessore Alberto Samonà

PALERMO - Domenica 2 agosto è stato recuperato un antico rostro di una nave nei fondali a Nord Ovest di Levanzo.  Il rostro era stato scoperto dall’archeologo e Soprintendente del mare Sebastiano Tusa, scomparso nel 2019 in un incidente aereo. La data del recupero ha un significato doppiamente importante perché avvenuto proprio nel giorno del compleanno di Tusa. 

“Il recupero – ha inoltre sottolineato l’assessore Alberto Samonà – conferma la volontà del Governo Musumeci di continuare la preziosa attività dell’indimenticabile Sebastiano Tusa e di dare la giusta rilevanza alle ricerche e alle indagini sul vasto patrimonio sommerso, di cui il nostro mare è custode”.

Al termine delle operazioni, che hanno portato anche al ritrovamento di una spada e di diverse monete, il rostro è stato  trasportato a Favignana nell'ex stabilimento Florio.

L'operazione è stata condotta dalla soprintendenza del Mare della Regione siciliana con il nucleo sommozzatori della Guardia di Finanza di Palermo, in collaborazione con i subacquei altofondalisti della GUE - Global Underwater Explorer.

Ultima modifica il Martedì, 04 Agosto 2020 12:02


300x250-banksy-palermo.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio