WEB-160x142.gif

Giovedì, 23 Giugno 2016 14:56

Al MACA di Cosenza una esposizione per celebrare Mimmo Rotella a dieci anni dalla morte

Scritto da 

In mostra in particolare si potranno ammirare i celebri décollage dell'artista “conseguenza logica di un totale inserimento nella cultura urbana del suo tempo” (Pierre Restany)

COSENZA - Le ampie sale del Piano Nobile del settecentesco Palazzo Sanseverino-Falcone, sede del MACA (Museo Arte Contemporanea Acri) a Cosenza, ospitano a partire dal 25 giugno una grande mostra dedicata a Mimmo Rotella (Catanzaro, 1918 – Milano, 2006), curata da Francesco Poli.

Un nucleo di 30 opere dell’artista ne ripercorrono la carriera, fungendo anche da cuore dell’esposizione, che accoglie anche altre testimonianze di artisti appartenenti al movimento del Nouveau Réalisme. Tra i compagni di viaggio in seno al movimento, fondato dal critico francese Pierre Restany, tra gli altri anche Yves Klein, Arman, Daniel Spoerri, Jean Tinguely, César, Raymond Hains e Christo, che consentono di acquisire uno sguardo d’insieme su una delle correnti artistiche tra le più rappresentative del secolo scorso, definita dallo stesso Restany in questi termini: «un modo piuttosto diretto di mettere i piedi per terra, ma a quaranta gradi sopra lo zero dada e a quel livello in cui l'uomo, se giunge a reintegrarsi nel reale, lo identifica con la sua trascendenza che è emozione, sentimento e infine poesia».
I procedimenti messi in atto da Rotella, attraverso i celebri décollage, sono dei veri e propri prelievi dalla realtà urbana. L’artista infatti recupera manifesti strappati per strada li assembla e li incolla variamente sulla tela, ispirandosi al collage dei cubisti ma contaminato con la matrice dadaista del ready made, ponendosi anche come precursore della Pop Art italiana. Come spiega il curatore con le sue opere Rotella «compie uno strappo nei confronti della pittura tradizionale inventando un modo di distruggere e ferire l’immagine, ma in realtà la esalta e la rende unica, la sottrae alla ripetizione mediale che ne ruba l’anima, e distruggendo i manifesti (cinematografici, politici, pubblicitari) li fa entrare nella storia dell’arte contemporanea».
La mostra, che cade nel decimo anno dalla scomparsa dell’artista, rimarrà aperta fino al 16 ottobre 2016.

Vademecum

Nouveau Réalisme… “L’Esprit Provocateur” di Mimmo Rotella 

Vernissage: sabato 25 giugno 2016 ore 18
Dal 25 Giugno 2016 al 16 Ottobre 2016
ACRI | COSENZA, MACA Museo Arte Contemporanea Acri
Orari: dal martedì al sabato, 9-13 / 16-20; domenica, 10-13 / 16-20
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. http://www.museomaca.it

 

Ultima modifica il Venerdì, 24 Giugno 2016 14:39


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio