160x142 2.jpg

Mercoledì, 06 Luglio 2016 13:02

Trapani. Un murales per dire no alla mafia

Scritto da 

Direttore Iacp: "Pensiamo che la lotta alla mafia si alimenta anche con proposte culturali e artistiche. Desideriamo colorare e disegnare la legalità perché possa essere un marchio indelebile per tutti, non solo per chi abita in questo rione"

TRAPANI - Un murales sarà realizzato prossimamente sulla parete di una palazzina del rione popolare di Fontanelle Milo, a Trapani. Nei giorni scorsi la parete era stata infatti imbrattata con una scritta inneggiante alla mafia e al boss latitante Matteo Messina Denaro. A seguito di questo atto vandalico, lo Iacp, dopo aver oscurato la scritta, ha emesso un avviso pubblico per realizzare un murales con tema la lotta alla mafia e la difesa della legalità. "Fontanelle Milo è un rione che nel tempo ha visto vandalizzati buona parte dei beni di proprietà dell'ente - ha dichiarato il commissario dello Iacp Ignazio Gentile - Oggi desideriamo parlare con questa iniziativa a tutto il quartiere, sapendo perfettamente che la gran parte dei residenti sono persone che dell'onestà ne fanno un credo civile, agli autori del vile gesto vandalico e anche a coloro che nel tempo hanno usato il quartiere per aggregare piccole bande criminali. Non vogliamo più che il rione venga da tutti indicato e riconosciuto come il Bronx trapanese, desideriamo dare altra riconoscibilità e tutto dipenderà dal murales che realizzeremo".

I progetti dovranno essere presentati entro 10 giorni dalla pubblicazione dell'avviso e saranno valutati da un'apposita commissione composta dai dirigenti dell'Istituto e dal responsabile dello staff del commissario. La realizzazione del murales non prevederà alcun compenso ma solo un rimborso spese forfettario di 1500 euro e la fornitura del ponteggio e del materiale per realizzarlo.
L'iniziativa deliberata dal commissario ad acta dell'Ente Ignazio Gentile, su proposta del direttore generale Pietro Savona, vede la collaborazione di Confindustria Trapani e dell'Ance Trapani.
Si tratta di una iniziativa di alto valore morale e civile. - Ha sottolineato Pietro Savona- Pensiamo che la lotta alla mafia si alimenta anche con proposte culturali e artistiche, il murales ha questa finalità: desideriamo colorare e disegnare la legalità perché possa essere un marchio indelebile per tutti, non solo per chi abita in questo rione".

Ultima modifica il Mercoledì, 06 Luglio 2016 17:36


300x250 2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio