160x142_canaletto_2.jpg

Mercoledì, 04 Gennaio 2017 13:15

A Pescara i "Punti di vista" di Luciano Ventrone

Scritto da 

L'esposizione non rappresenta solo una rilettura filologica delle nature morte del maestro, ma è protesa a riconsiderare e rivedere alcuni aspetti fondamentali che fanno di Ventrone un artista delle avanguardie

Luciano Ventrone, L'enigma del tempo, olio su tela di lino - 50x70 - 2009-2010 Luciano Ventrone, L'enigma del tempo, olio su tela di lino - 50x70 - 2009-2010

PESCARA - Aprirà le porte il prossimo 21 gennaio l’esposizione Punti di vista di Luciano Ventrone al Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara. La mostra, a cura di Mariano Cipollini, attraverso un corposo nucleo di opere, provenienti sia dalla raccolta del maestro sia da collezioni private e pubbliche, traccia un percorso mirato a riattualizzare le letture storico - antropologiche del complesso espositivo passando attraverso una narrazione “atemporale, ammaliatrice e ingannevole” che Ventrone fa della realtà.

La rassegna non rappresenta dunque solo una rilettura filologica delle nature morte del maestro, ma è protesa a riconsiderare e rivedere alcuni aspetti fondamentali che fanno di Ventrone un artista delle avanguardie. I lavori dell’ultimo ventennio vengono infatti messi in relazione con le sperimentazioni che l’hanno formato, dai primi anni sessanta, per circa un quindicennio, sotto la guida iniziale di G.Capogrossi.
Spiega il curatore: “Non si può pensare che Luciano Ventrone non sia espressione di quell’avanguardia artistica che, prescinde dall’utilizzo di qual si voglia forma, anche se nel suo caso è innegabile il peso del risultato estetico e percettivo, peso che, come ho già detto, non ne compromette la matrice concettuale che gli appartiene. Matrice che, pur contraddicendosi nel passare attraverso i canonici riferimenti riconducibili a forme artistiche giudicabili e comprensibili, ne manifesta altresì contenuti e concetti che si ristrutturano ex novo attraverso una significazione che, nel suo caso, se non passasse attraverso le nature morte, sarebbe difficilmente esprimibile”.

Una mostra questa dalle mille sfaccettature che svela un artista maturo e complesso, stimolato dall’ambiente che lo accoglie e che lo invita a relazionarsi in uno spazio dove il manufatto esposto è parte in causa anche del suo narrato.
L’esposizione, promossa dall’Associazione Archivi Ventrone, sarà visitabile fino al 26 marzo 2017.

Vademecum

PUNTI DI VISTA
21 gennaio – 26 marzo 2017
Vernissage ore 18:00
Allestimento curato da Alessandra Moscianese, Francesco Perozzi
Museo delle Genti d’Abruzzo
Via delle Caserme, 24
Pescara
Per info sugli orari di apertura consultare il sito www.gentidabruzzo.it
Aperto su prenotazione per gruppi e scolaresche Tel: 085.4510026
Associazione Archivi Ventrone
Via Corinto, 31
Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Mercoledì, 04 Gennaio 2017 13:36



250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio