BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Mercoledì, 01 Febbraio 2017 17:10

Olbia, sequestrati reperti archeologici in casa di un imprenditore

Scritto da 

Il materiale archeologico, tra cui pezzi pregiati di epoca etrusca e romana, erano esposti nel soggiorno dell'uomo che è stato denunciato dalla Guardia di Finanza per violazione al Codice dei Beni culturali e per ricettazione

OLBIA - Dopo una lunga attività investigativa i militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Olbia hanno portato a termine un importante intervento nel quale sono riusciti a recuperare ben 77 reperti archeologici, risalenti alle epoche etrusca e romana in ottimo stato di conservazione.

I beni erano tranquillamente esposti in bella mostra nel soggiorno di casa di un uomo, un imprenditore olbiese di 70 anni. I finanzieri, con il coordinamento della  Procura e con la collaborazione della Soprintendenza dei Beni archeologici, hanno sequestrato il materiale e denunciato l’uomo per violazione al Codice dei Beni culturali e per ricettazione, in quanto sprovvisto di documenti attestanti la lecita detenzione dei reperti. In particolare tra i pezzi recuperati anche un prezioso vaso etrusco in alabastro, utilizzato per la conservazione d'olio, profumi, una anfora vinaria, varie anfore, coppe, lucerne e piatti in ceramica, ma anche numerosi reperti vitrei, chiodi, frammenti metallici e una cuspide di freccia di epoca neolitica. 

L’attività investigativa che ha portato gli uomini della Guardia di Finanza alla perquisizione dell’abitazione dell’uomo, era stata avviata in seguito a una precedente indagine legata ad altri filoni. Spetterà ora alla Soprintendenza, dopo un’attenta analisi, quantificare il reale valore dei reperti. 

Ultima modifica il Mercoledì, 01 Febbraio 2017 17:15


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio