160x142-02.jpg

Sabato, 12 Agosto 2017 16:00

Archeologia. Ladispoli, scoperto scheletro e tomba a cappuccina su arenile

Scritto da 

A segnalare il ritrovamento è stato un turista, sul posto sono accorsi immediatamente Capitaneria di porto, Carabinieri e Protezione civile

Esempio di tomba a cappuccina Esempio di tomba a cappuccina

ROMA - E’ stata rinvenuta, l’11 agosto,  a Ladispoli sul lungomare Marina di Palo, nei pressi del bunker del periodo post bellico, una tomba a cappuccina di datazione incerta, che potrebbe risalire all’Età imperiale etrusca o forse anche romana. Nei pressi della tomba è venuto alla luce anche uno scheletro di cui si sta cercando di stabilire la datazione. 

La tomba a cappuccina è un tipo di sepoltura formata da tegoloni (tabellones) o anche da lastre di pietra, poste ai lati del defunto e congiunti al vertice. Il tutto ricoperto di terra. Il corredo funerario in queste tombe è dei più poveri e in alcuni casi manca completamente. Questo tipo di sepoltura, molto diffuso durante l'età imperiale, era proprio delle classi più povere. Esempi di tombe a cappuccina giungono tuttavia fino al Medioevo. 

Scrive in una nota l’Assessorato alla Cultura e il Sindaco della cittadina in provincia di Roma: "Si tratta di una sepoltura povera, senza cioè corollario di corredo funebre e grazie alla collaborazione della Sovrintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria meridionale, della Guardia Costiera, dei Carabinieri e del gruppo Dolphin, si è provveduto a metterla in sicurezza. È una scoperta che non sorprende, essendo stata quella zona già interessata da altri ritrovamenti simili negli anni passati. Nei prossimi giorni sono previsti controlli e sopralluoghi del sito da parte delle autorità". 

Già due anni fa era stata rinvenuta un’altra tomba, è quindi probabile che ci si trovi in una zona dove era situato un complesso funerario. 

Ultima modifica il Lunedì, 14 Agosto 2017 15:34

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio