IMG_4882.JPG

Lunedì, 12 Marzo 2018 15:31

Un Correggio ritrovato esposto a Senigallia

Scritto da 

Dal 15 marzo fino al 2 settembre 2018, l’opera che ritrae Sant'Agata sarà visitabile presso il Palazzetto Baviera. Il dipinto è stato recuperato dall’Associazione "Amici del Correggio” presso una nobile famiglia di Fano 

ANCONA - Il Comune di Senigallia apre la stagione espositiva 2018 con un importante ritrovamento di un'opera rinascimentale.  Si tratta di un dipinto autografo di Antonio Allegri detto Correggio, che ritrae il bellissimo volto di Sant'Agata. Grazie all'Associazione "Amici del Correggio”, che hanno ritrovato l'opera presso una nobile famiglia di Fano e al Professor Claudio Paolinelli che l'ha portata all'attenzione del Comune di Senigallia, l'amministrazione comunale in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi ha voluto subito mettere in luce questo eccezionale ritrovamento di portata internazionale.

Definito "il pittor delle Grazie”, il Correggio (1489-1534), figlio geniale del magistero leonardesco, ha saputo portare la vivezza della pittura, i moti dell'animo, le libertà dei corpi nelle pale d'altare e nelle immense cupole celestiali, così come negli amori ricchi di intensità erotica e non da ultimo nei visi profondamente espressivi dei suoi soggetti femminili, guadagnandosi la stima del Vasari che scrisse "tengasi pur per certo che niuno meglio di lui toccò i colori" e ancora aggiunse "certissimamente Antonio meritò ogni grado et ogni onore da vivo, et ogni gloria dopo la morte".

La Sant'Agata di Senigallia,  martire patrona di Catania,  è  ritratta dal pittore in un momento di contemplazione dei simboli del suo martirio. Il leggero mantello che le avvolge il collo, il volto di grande bellezza, la capigliatura soffice e ordinata, la collocano alla metà degli anni '20 del Cinquecento. La tavola si pone quindi nel pieno della maturità del pittore e a diritto può essere considerata come fosse una prima prova per capolavori come l'Adorazione degli Uffizi, lo Sposalizio mistico di Santa Caterina del Louvre, la Santa Caterina leggente di Hampton Court, e a ritratti femminili che hanno caratteristiche simili a quelle della Sant'Agata. 

La mostra, visitabile dal 15 marzo fino al 2 settembre 2018,  propone immagini e testi che raccontano il Correggio e conducono, attraverso confronti stilistici e documentari, alla tavola con la Sant’Agata protagonista assoluta dell’esposizione. 

Il catalogo della mostra Il Correggio ritrovato: la Sant'Agata di Senigallia, edito da Silvana Editoriale comprende contributi di Giuseppe Adani, Renza Bolognesi, Benedetta Montevecchi e Donato Mori.

Vademecum

Dal 14 Marzo 2018 al 02 Settembre 2018
SENIGALLIA | ANCONA, Palazzetto Baviera
Biglietto:  intero € 5, ridotto € 2.50 (per i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni e per i docenti delle scuole statali),
ridotto € 4 (soci FAI, Touring, Coop Alleanza 3.0, Archeoclub d’Italia, gruppi di visitatori formati da oltre venti paganti),
gratuito per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore a 18 anni e per gli iscritti alla Libera Università per Adulti di Senigallia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.comune.senigallia.an.it

Ultima modifica il Lunedì, 12 Marzo 2018 15:50



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio