160x142_canaletto_2.jpg

Venerdì, 01 Giugno 2018 12:13

Narni. “Lasciare un segno”, la mostra fotografica di Salvatore Piermarini. Fotogallery

Scritto da 

Il racconto, fatto per immagini in bianco e nero del lavoro dell’avanguardia artistica italiana degli ultimi decenni, da Gino De Dominicis, a Cesare Tacchi, Salvatore Scarpitta e molti altri, presso “La Stanza – ci sono cieli dappertutto” da sabato 9 giugno al 29 luglio 2018

Lascio un segno, Milano-Venezia 1973 Lascio un segno, Milano-Venezia 1973

TERNI - Inaugura sabato 9 giugno, alle ore 18.30“Lasciare un segno”, la mostra fotografica di Salvatore Piermarini curata da Stefania Scateni insieme allo scrittore Beppe Sebaste, presso “La Stanza – ci sono cieli dappertutto”, lo spazio ideato dallo stesso Sebaste nel centro storico di Narni in Umbria. 

L’esposizione di Piermarini è una delle dodici mostre che fanno parte del Festival di Fotografia “NARNIMMAGINARIA” che si tiene a Narni, tra le suggestive mura romaniche del Complesso Monumentale di San Domenico e nei locali de “LA STANZA”, dal 2 al 24 giugno 2018. La quarta edizione del festival affronta il tema della “WORKING CLASS - La fotografia racconta il lavoro”. Sono le immagini di Andrea Boccalini, Luca Sola, Giulio Di Meo, Sara Musolino, Salvatore Piermarini, Enzo Chiocchia, Mauro Nori, Roberto Pileri, Stefano Rossini, Stefano Meluni, Luca Faranfa e le foto dell’archivio fotografico di Leo Emiri, a raccontare il lavoro ai giorni d’oggi. 

Piermarini si dedica alla fotografia dal 1966, affiancando al reportage della realtà una ricerca storico-estetica sulla fotografia. Segnalato nel 1981 dall’Annuario Americano Time-Life Photography Year, autore di molte pubblicazioni e mostre, personali e collettive, ha collaborato con diverse istituzioni in Italia e all’estero. L’ultima campagna fotografica è edita nel volume “L’Aquila. Magnitudo zero” del 2012.

Dalla fine degli anni ’60 ha frequentato le avanguardie dell’arte fotografando gli artisti e il loro lavoro spesso invisibile. La mostra “Lasciare un segno” è dunque una documentazione della scena dell’arte (non solo) italiana, prodotta con curiosa e amorevole partecipazione. 

Ad anticipare il vernissage di sabato 9 giugno, alle ore 17.00 presso la Casa del Popolo di Narni ci sarà l’incontro dal titolo “Il futuro della fotografia” con Piergiorgio Branzi, uno tra i grandi maestri della fotografia italiana del Novecento.

Vademecum

“Stanza – Ci sono cieli dappertutto” 
Via del Campanile, 13 Narni (TR) – Umbria
MOSTRA “LASCIARE UN SEGNO”
Orari: sabato ore 9-12 /17-20, domenica ore 11-13 /17 – 20.
Per gli altri giorni apertura su appuntamento tel. 333 9911882 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Venerdì, 01 Giugno 2018 12:47


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio