160x142_canaletto_2.jpg

Giovedì, 14 Giugno 2018 15:50

“Americhe”, la personale di Davide Bramante alla Galleria Poggiali di Pietrasanta. Foto

Scritto da 

Dal 23 giugno al 20 luglio 2018, gli spazi della galleria ospiteranno gli scatti del fotografo siracusano incentrati sul tema della città, del viaggio e in particolare sull’attualità migratoria

New York, (Sky line ribaltato) 2017 New York, (Sky line ribaltato) 2017

LUCCA -  La Galleria Poggiali di Pietrasanta presenta, a partire dal 23 giugno, la mostra personale del fotografo Davide Bramante dal titolo  “Americhe”. L’esposizione è articolata negli spazi di via Garibaldi, dove è collocata una grande fotografia dal titolo New York (Sky line ribaltato) e due foto più piccole con soggetto Rio e Buenos Aires, e in quelli dell’Ex Fonderia Luigi Tommasi, in via Marconi 48, dove sono presentate altre tre opere fotografiche con soggetto New York e Tokyo.

Il titolo del progetto è stato scelto proprio in riferimento alle tre grandi capitali del continente americano: New York, Rio de Janeiro e Buenos Aires. Bramante infatti con questa esposizione intende approfondire il tema della città e del viaggio che da sempre, oltre a quello del cinema, hanno caratterizzato la sua ricerca. In questo caso l'interesse si concentra in particolare sull’attualità migratoria. Negli ultimissimi anni, in una dimostrata tendenza che riprende i grandi flussi di inizio secolo, un numero sempre crescente di italiani si è spostato verso queste tre grandi città arrivando a costituire delle comunità enormi, fino addirittura ai 2 milioni di Buenos Aires.

Viaggiando si incontrano tanti italiani nel mondo e, al tempo stesso, da italiani si comprende come mai l’Italia stessa rappresenti una meta ambita per tante persone.

Secondo Davide Bramante “la vita va viaggiata”, occorre appropriarsi cioè del tema del viaggio quale dimensione non solo ideale ma anche reale di un esercizio di vita che costruisca la propria esperienza sugli odori, sui sapori, sul contatto reale, sulla tattilità.

Bramante, classe 1970, è uno dei fotografi più originali della sua generazione. Le sue fotografie, in modalità analogica, sono note per  essere realizzate con sovrapposizioni da quattro a nove scatti sulla stessa porzione di pellicola. Una tecnica questa che creaquella “dinamica dello straniamento” che aveva coniato Lóránd Hegyi, direttore del Museo di Saint-Etienne in Francia. Ha esposto in importanti musei internazionali, al MoMa di New York, al Palazzo delle Papesse di Siena, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, alla Galleria di Arte Moderna di Bologna e a quella di Sarajevo, alla Fondazione Bevilacqua La Masa, alla Galleria Studio La Città di Verona, la partecipazione alla Daegu Photo Biennale in Korea.

Vademecum

Galleria Poggiali
Davide Bramante
Americhe
Dal 23 giugno al 20 luglio 2018
Via Garibaldi, 8 Pietrasanta
Ex Fonderia d’arte Luigi Tommasi | Via Marconi, 48 Pietrasanta
Orari: lunedì – domenica 10.30-12.30 | 18-24
Ingresso libero
Cel. +39.334.9236625 | tel. +39.055.287748
www.galleriapoggiali.com; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Ultima modifica il Giovedì, 14 Giugno 2018 16:18



250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio