160x142.jpg

Dal territorio

Martedì, 22 Novembre 2016 16:13

OBIC, un progetto tra arte e cibo. Prima tappa a Spoleto

Scritto da

Da una idea di Anna Paola Lo Presti e Gianluca Marziani, OBIC è il modo per raccontare il cibo in maniera anomala, secondo relazioni che non appartengono alle regole del quotidiano e narrare l’arte visiva in maniera altrettanto anomala, attraversando il Novecento in forma imprevista e spiazzante

Un progetto a cura di Ilaria Bonacossa che si inscrive nella secolare tradizione della famiglia di passione per l’arte che si impegna a tutto campo per realizzare una forte connessione tra le migliori espressioni della tradizione e della contemporaneità

Sono state rinvenute un'anfora quasi completamente integra e altre parti di reperti di rilevante interesse storico-artistico, appartenenti all'età punico-romana, per un valore che, data l'epoca a cui risalgono, non è possibile quantificare in termini economici

Accompagnata da una sfilata storica in costumi aragonesi, l'opera "incompiuta" è tornata visibile al pubblico grazie alla scelta del direttore del museo Paolo Giulierini che ha deciso di valorizzarla nell'ambito del percorso museale

La tredicesima edizione del premio ha visto la partecipazione di 616 Autori con 767 Portfolio. Il vincitore riceverà in premio una prestigiosa fotocamera Hasselblad del valore di 15.000 euro e un biglietto per andare a ritirarla direttamente nella sede dell’azienda in Svezia

Lo CSAC, Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, è lo spazio multifunzionale, dove si integrano un Archivio, un Museo e un Centro di Ricerca e Didattica. Raccoglie e conserva materiali originali della comunicazione visiva, della ricerca artistica e progettuale italiana a partire dai primi decenni del XX secolo

Amore e Violenza, due luoghi dell’anima strettamente connessi tra loro. Da questa riflessione nasce l’esposizione collettiva d’arte contemporanea “Love and Violence” che si terrà dal 10 febbraio al 2 aprile 2017 

Il sindaco ha spiegato che il progetto di partenariato permetterà di ristrutturare tre sale del Museo etrusco Guarnacci, che ospita pezzi unici al mondo, come "l'Ombra della Sera" o "l'Urna degli Sposi"

300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio