160x142_canaletto_2.jpg

Sabato, 17 Marzo 2018 18:17

A Milano il design di Dori Hazan, tra talento e una piccola vena di follia

Scritto da 

Israeliano, classe 1989, laureato al Politecnico di Milano, l’artista/designer ha realizzato il suo sogno di creare uno spazio dedicato al design, specializzandosi in illuminazione e lighting design

MILANO - Sono tutti pezzi unici quelli esposti nello Studio milanese di Dori Hazan, dove il designer israeliano ha finalmente coronato il suo sogno. Arrivato da Israele (nasce a Eilat nel 1989) con una forte motivazione, una solida base culturale e una innata creatività, dopo essere stato etichettato come “folle”, per alcuni progetti in cui il suo talento si è espresso ben oltre le convenzioni, Dori ha finalmente visto riconosciuto il suo stile personalissimo ed autentico. 

Sono quattro le collezioni in edizione limitata esposte presso lo Studio Dori Milano, situato nel pieno centro della città. Opere che coniugano funzionalità ed aura artistica.Come racconta lo stesso designer, le sue fonti di ispirazione derivano principalmente dalla natura, ma anche dalla bellezza femminile, nobile, selvaggia, misteriosa e intelligente allo stesso tempo. 

La sua specialità sono sicuramente le lampade. “La lampada è la diva di ogni ambiente, ne definisce l’atmosfera e l’energia, lo rende più interessante” sottolinea Dori.  In queste creazioni il design moderno si fonde a un approccio più artigianale e allo stesso tempo multidisciplinare, dove le materie prime utilizzate, anche le più ruvide e selvagge, sposano perfettamente la sinuosità e l’eleganza delle forme, e dove infine prevale sempre la cura del dettaglio. 

Nella sua continua ricerca, il designer non tralascia infine la considerazione dei processi produttivi che saranno alla base della realizzazione delle sue creazioni e che, come lui stesso evidenzia, “sono parte integrante dell’attività di progettazione”.

All’attivo ci sono inoltre una serie di collaborazioni prestigiose, in particolare quella con Pernod Ricard Italia, cheha commissionato al designer la realizzazione di una lampada a partire da una bottiglia di Absolut Vodka, esposta anche in occasione di un evento durante il Salone del Mobile 2017.

Ultima modifica il Venerdì, 23 Marzo 2018 17:19



250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio