IMG_4882.JPG

Flash News

La mostra "Tintoretto 1519 - 1594" allestita a Palazzo Ducale di Venezia è stata visitata da oltre 130mila persone. Le celebrazioni del cinquecentenario della nascita hanno coinvolto l'intera città e le più importanti personalità e istituzioni internazionali in un grande lavoro di studio e valorizzazione delle opere e del genio artistico di Jacopo Robusti detto Tintoretto. Un lavoro che ora troverà forma e sede alla National Gallery of Art di Washington, dove il 10 marzo aprirà l’esposizione "Tintoretto. Artist of Renaissance Venice". 

A Palazzo Ducale entreranno invece le opere di un altro grande veneziano e dei suoi contemporanei. Aprirà infatti il prossimo 23 febbraio la mostra "Canaletto e Venezia”. 

MILANO - Sono stati oltre 10 mila i visitatori registrati a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia in occasione della festività dell'Epifania. Persone in coda fin dal mattino per poter visitare le mostre realizzate in collaborazione con il Museo Diocesano di Milano, in particolare il presepe di Francesco Londonio, un capolavoro d'arte sacra del XVIII composto da 60 personaggi del presepe, dipinti su carta o cartoncino sagomati, e l'altorilievo in terracotta della 'Natività con Angeli'. Il Palazzo aperto ha dato l'occasione anche di visitare il Belvedere Jannacci al 31esimo piano.

Il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli è tornato sulla vicenda dell’Atleta di Fano e, a proposito della motivazioni della sentenza della Cassazione sulla statua di Lisippo attualmente al Getty Museum di Malibù in California, ha dichiarato: ”Le motivazioni della Cassazione sono chiare. Il Getty Museum ne prenda atto e restituisca l'atleta di Lisippo all'Italia. Il Governo si sta già attivando perché questa importante testimonianza del nostro patrimonio culturale torni nel nostro Paese".

ROMA - La Galleria Borghese ha registrato nell’arco del 2018 un forte incremento di visitatori e di incassi. Un risultato eccezionale per la direttrice Anna Coliva soprattutto in considerazione del fatto che, come sottolineato dalla stessa Coliva, si tratta di "un museo che, per motivi di sicurezza, deve rispettare il numero massimo di visitatori consentiti contemporaneamente al suo interno”. Dunque questo risultato positivo “è stato possibile grazie allo studio dei flussi e dei tempi di permanenza dei visitatori all'interno e all'apertura prolungata del giovedì sera”. 

Dalla Galleria sottolineano inoltre lo straordinario successo della mostra dedicata a Bernini che "ha portato alle aperture serali nei fine settimana per consentire di fare fronte, per quanto possibile, alle richieste".

Martedì, 11 Dicembre 2018 12:15

Colosseo, turista stacca un frammento come "souvenir"

Scritto da

ROMA - Ennesimo turista alla ricerca del souvenir esclusivo. Nel pomeriggio del 10 dicembre gli addetti alla vigilanza del Parco Archeologico del Colosseo hanno sorpreso un turista straniero che aveva appena staccato un frammento di laterizio per infilarselo in tasca. Si tratta di un indiano di 47 anni che stava partecipando a una visita guidata all'interno dell'Anfiteatro Flavio. I vigilantes hanno immediatamente fermato l'uomo, consegnandolo ai carabinieri del Comando Roma piazza Venezia, in servizio di vigilanza insieme ai militari dell'8° Reggimento Lazio. Il frammento è stato recuperato e restituito al personale della Sovrintendenza mentre il turista indiano è stato denunciato per danneggiamento e impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato.

CASERTA - A seguito del violento nubifragio della serata di lunedì 19 novembre, si è verificato alla Reggia di Caserta il distacco di un rilievo lapideo dalla facciata sud. In particolare, il distacco ha riguardato una porzione di foglia di acanto del capitello di una delle lesene angolari dell'avancorpo sudoccidentale del Palazzo reale su piazza Carlo III, il cui restauro è stato ultimato a inizio del 2016.

La zona è stata transennata in via precauzionale e i tecnici della Reggia hanno effettuato verifiche per individuare eventuali altre porzioni di rilievi lapidei danneggiate dagli eventi eccezionali. 

FIRENZE - ”In questo novembre, primo mese della cosiddetta bassa stagione, a continuare la tendenza di fine ottobre, in modo del tutto inedito, stiamo avendo alle Gallerie degli Uffizi un netto aumento di presenze: un risultato che è frutto delle politiche che portiamo avanti con l'obiettivo della 'destagionalizzazione', per cercare di distribuire i flussi dei visitatori più coerentemente durante tutti i mesi dell'anno, tra cui il biglietto con lo sconto stagionale e le grandi mostre che servono come attrattori internazionali". Lo ha detto il direttore del museo Eike Schmidt, a margine della presentazione, nell'auditorium Vasari della Galleria, della mostra "Flora Commedia" di Cai Guo Quiang.

Lunedì, 12 Novembre 2018 14:32

Uffizi. Corridoio Vasariano, apertura nel 2020

Scritto da

FIRENZE - Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, a margine della presentazione della mostra “Fragili tesori dei principi”, ha affermato che il Corridoio Vasariano, se tutto procederà come previsto, riaprirà nel 2020. Tutto dipende a questo punto dal bando per l'assegnazione dei lavori, che sarà gestito da Invitalia.  Il Corridoio sarà accessibile dal nuovo auditorium Vasari ei  lavori dovrebbero costare sette, otto milioni di euro. 

Pagina 1 di 39



IMG_4884.JPG

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio