Stampa questa pagina
Martedì, 30 Aprile 2019 10:02

Beni culturali. Eike Schmidt, necessità di misure più forti contro i vandali

Scritto da 

FIRENZE - "L'imbrattamento è un atto contro i  nostri beni e contro il nostro patrimonio artistico, architettonico e  cultuale e quindi va condannato con ogni forza. Vanno anche prese  misure più forti di quelle applicate nel passato". Ad affermarlo è stato il  direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, intervistato dal  Tg1 in merito all'imbrattamento, nei giorni scorsi, di una parete  esterna del Battistero di Firenze, con la scritta "Gora Eta".     

Per quanto concerne la rimozione della scritta, il direttore degli  Uffizi si è detto ottimista: "per fortuna, una vera indelebilità non  esiste - ha spiegato Schmidt - anche rispetto alle penne cosiddette  indelebili. Magari servirà un restauro approfondito, che costerà di  più, che durerà più a lungo, ma sarà comunque possibile sanare questa  situazione".      

Ultima modifica il Martedì, 30 Aprile 2019 10:19
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)