160x142-picasso.gif

Flash News

Lunedì, 09 Maggio 2016 18:10

Morto Harold Cohen, pioniere della Computer Art

Scritto da

NEW YORK - Si è spento all’età di 88 anni l’artista angloamericano Harold Cohen, pioniere della Computer Art.  Cohen si affermò negli anni '60 come uno dei migliori pittori inglesi astratti della sua generazione,  esponendo tra Londra e New York. Nel 1964 fu scelto per rappresentare la Gran Bretagna a Documenta di Kassel nel 1964 e alla Biennale di Venezia nel 1966. Trasferitosi nel 1968 in California, iniziò a sperimentare la Computer Art, che muoveva allora i primi passi. Successivamente lavorò per due anni al Laboratorio di intelligenza artificiale della Stanford University,  dove mise a punto il programma informatico Aaron destinato alla pittura. Aaron è stato il primo software in grado di disegnare e dipingere in modo autonomo. Nel corso di quasi 40 anni, Cohen ha ridefinito ruolo e funzione del software Aaron: negli anni '80 sotto la direzione del realismo, dal 2000 in poi ritornando all'astrattismo.

Lunedì, 09 Maggio 2016 15:57

Sotheby’s, rallenta il mercato dell'arte

Scritto da

NEW YORK - Perdite in casa Sotheby’s. La casa d’aste chiude infatti il primo trimestre 2016 in rosso. Si parla di perdite attestate attorno ai 25,9 milioni di dollari contro un utile di 5,2 milioni di dollari dello stesso periodo dell'anno scorso. I ricavi sono dunque risultati sotto le attese degli analisti. L’amministratore delegato, Tad Smith, si dice tuttavia “cautamente ottimista” sul futuro del mercato dell'arte. “Uscendo dal 2015 è stato subito chiaro che la significativa crescita del mercato sperimentata nel 2014 e  nella prima parte del 2015 era rallentata, e l'impatto si è fatto sentire sui conti del primo trimestre” ha evidenziato Smith.

Venerdì, 06 Maggio 2016 17:21

Venezia. Musei civici chiusi per sciopero

Scritto da

VENEZIA - Giornata nera per la maggior parte dei musei civici veneziani che, per uno sciopero regionale dei lavoratori del turismo, indetto da Cgil, Cisl e Uil, sono rimasti chiusi. I lavoratori protestano per il mancato  rinnovo del contratto. La manifestazione sindacale unitaria all'insegna dello slogan '#fuori servizio' ha paralizzato 7 delle 11 sedi dei Musei civici veneziani davanti ai quali i dipendenti hanno esposto cartelli anche in inglese: "workers without contract, tourism withuot equality". Sono rimasti visitabili durante la protesta solo una parte di Palazzo Ducale - che nonostante tutto ha contato 3.500 ingressi, il museo di Storia naturale, e i due musei nelle isole, quello del merletto e quello del vetro.

Venerdì, 06 Maggio 2016 14:54

Mantova. Boom di turisti e ingressi nei musei

Scritto da

MANTOVA — Record di turisti e di ingressi nei musei di Mantova. A dichiaralo è il sindaco della città, Mattia Palazzi, a margine della presentazione della Festa della Musica al ministero ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo a Roma. “Grazie al titolo di capitale italiana della cultura 2016 - ha detto il sindaco - abbiamo registrato un aumento del 39% dei turisti e del 42% degli ingressi nei musei rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questi numeri sono anche il frutto di un investimento di 4 milioni che abbiamo fatto per il recupero del nostro patrimonio culturale, del fatto che abbiamo ampliato gli orari dei musei e inserito la tecnologia nei luoghi della cultura. Tutto in quattro mesi".

VENEZIA - La Biennale di Venezia avvia una nuova linea di attività, le "Summer Schools", una iniziativa volta "a favorire la ricerca e la diffusione di conoscenza". Realizzata in collaborazione con due prestigiose istituzioni internazionali come il Victoria and Albert Museum di Londra e l'Università di Arti Applicate di Vienna, La Biennale di Venezia in questo modo  “apre i suoi spazi a studi dedicati all'approfondimento e alla ricerca sulle nuove tecnologie, le scienze, l'arte, le arti applicate e l'architettura" - specifica una nota. La prima edizione si terrà dal 9 al 17 luglio, in occasione della 15. Mostra Internazionale di Architettura e del Progetto Speciale Padiglione per le Arti Applicate "A World of Fragile Parts”.  L'appuntamento di apertura il 9 luglio sarà presentato nella sede della Biennale di Venezia a Ca' Giustinian dal Presidente Paolo Baratta, dal direttore del Victoria and Albert Museum di Londra, Martin Roth, e dal Rettore dell'Università di Arti Applicate di Vienna, Gerald Bast.

Martedì, 03 Maggio 2016 14:40

Firenze. Apertura serale degli Uffizi

Scritto da

FIRENZE  - Torna, per l'estate, l'apertura serale della Galleria degli Uffizi, ogni martedì, con la novità che in concomitanza il museo ospiterà appuntamenti di cultura e spettacolo dal vivo coordinati con le opere d'arte esposte. Il via alle visite serali agli Uffizi sarà il 31 maggio e l'iniziativa proseguirà fino al 27 settembre. L'iniziativa si lega al 'progetto nazionale di apertura continuata per tre ore' e consentirà di poter accedere al museo dalle 19 alle 22: l'ingresso sarà a pagamento ed è possibile prenotare la visita, l'ultima alle 20. Nell'ambito della stessa apertura serale denominata 'Martedì sera al museo', ogni settimana si svolgeranno appunto eventi di musica, letteratura, danza o teatro. Il calendario dettagliato degli appuntamenti sarà comunicato nelle prossime settimane.

ROMA - Il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini ha annunciato il via ai finanziamenti che mancavano all'appello per la realizzazione del grande Museo dell'ebraismo italiano e della Shoah (Meis) a Ferrara. L'annuncio dello stanziamento è stato dato questa mattina assieme al presidente del Meis Dario Disegni e al presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna, che del Museo è Consigliere, all'apertura dei lavori del convegno romano "Quale Memoria per quale società". Convegno che ha coinvolto anche Mario Venezia (Museo della Shoah di Roma), Roberto Jarach (Binario 21 Milano) e Giorgio Sacerdoti (Fondazione Centro di documentazione ebraica contemporanea).  Per Franceschini, il progetto rappresenta un "tassello fondamentale per ricostruire la storia, i valori, il significato della bimillenaria presenza ebraica in italia". 

ROMA - È stato nominato nei giorni scorsi il nuovo direttore generale per l'Archeologia, le Belle Arti e il Paesaggio del Mibact. Si tratta della storica dell’arte Caterina Bon Valsassina, che è andata a sostituire i d.g. per l’Archeologia Gino Famiglietti e il d.g. per le Belle Arti ed il Paesaggio l’architetto Francesco Scoppola che non ricoprono più gli incarichi.

La nuova direzione generale riunisce dunque le 2 direzioni generali, quella dell’Archeologia e quella delle Belle Arti ed il Paesaggio, questo secondo quanto previsto dall’attuazione della seconda fase della riorganizzazione del Mibac. 

La nuova direttrice, perugina,  dopo aver lavorato per anni in Umbria, ha diretto l’Istituto superiore per la conservazione e il restauro, tra il 2009 e il 2010 è stata alla guida del polo museale veneziano e poi alla direzione regionale della Lombardia. Lascia ora la direzione generale della Ricerca ed Educazione.



250x300Haring.gif

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio