BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Flash News

Martedì, 11 Dicembre 2018 12:15

Colosseo, turista stacca un frammento come "souvenir"

Scritto da

ROMA - Ennesimo turista alla ricerca del souvenir esclusivo. Nel pomeriggio del 10 dicembre gli addetti alla vigilanza del Parco Archeologico del Colosseo hanno sorpreso un turista straniero che aveva appena staccato un frammento di laterizio per infilarselo in tasca. Si tratta di un indiano di 47 anni che stava partecipando a una visita guidata all'interno dell'Anfiteatro Flavio. I vigilantes hanno immediatamente fermato l'uomo, consegnandolo ai carabinieri del Comando Roma piazza Venezia, in servizio di vigilanza insieme ai militari dell'8° Reggimento Lazio. Il frammento è stato recuperato e restituito al personale della Sovrintendenza mentre il turista indiano è stato denunciato per danneggiamento e impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato.

CASERTA - A seguito del violento nubifragio della serata di lunedì 19 novembre, si è verificato alla Reggia di Caserta il distacco di un rilievo lapideo dalla facciata sud. In particolare, il distacco ha riguardato una porzione di foglia di acanto del capitello di una delle lesene angolari dell'avancorpo sudoccidentale del Palazzo reale su piazza Carlo III, il cui restauro è stato ultimato a inizio del 2016.

La zona è stata transennata in via precauzionale e i tecnici della Reggia hanno effettuato verifiche per individuare eventuali altre porzioni di rilievi lapidei danneggiate dagli eventi eccezionali. 

FIRENZE - ”In questo novembre, primo mese della cosiddetta bassa stagione, a continuare la tendenza di fine ottobre, in modo del tutto inedito, stiamo avendo alle Gallerie degli Uffizi un netto aumento di presenze: un risultato che è frutto delle politiche che portiamo avanti con l'obiettivo della 'destagionalizzazione', per cercare di distribuire i flussi dei visitatori più coerentemente durante tutti i mesi dell'anno, tra cui il biglietto con lo sconto stagionale e le grandi mostre che servono come attrattori internazionali". Lo ha detto il direttore del museo Eike Schmidt, a margine della presentazione, nell'auditorium Vasari della Galleria, della mostra "Flora Commedia" di Cai Guo Quiang.

Lunedì, 12 Novembre 2018 14:32

Uffizi. Corridoio Vasariano, apertura nel 2020

Scritto da

FIRENZE - Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, a margine della presentazione della mostra “Fragili tesori dei principi”, ha affermato che il Corridoio Vasariano, se tutto procederà come previsto, riaprirà nel 2020. Tutto dipende a questo punto dal bando per l'assegnazione dei lavori, che sarà gestito da Invitalia.  Il Corridoio sarà accessibile dal nuovo auditorium Vasari ei  lavori dovrebbero costare sette, otto milioni di euro. 

ROMA - "Nell'attesa del compimento del bando di selezione internazionale, sono state avviate le procedure necessarie per la nomina di Antonio Lampis, Direttore Generale Musei, quale Direttore ad interim della Reggia di Caserta". Lo rende noto il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Venerdì, 02 Novembre 2018 15:33

Russia, danneggiate opere di Dalì e Goya per un selfie

Scritto da

MOSCA -  Sarebbe stata una ragazza in visita a una mostra d'arte nella città di Ekaterinburg,  ad aver danneggiato, involontariamente, un dipinto di Salvador Dali, oltre alla cornice e al vetro protettivo di una tela di Francisco Goya, della serie dei "Caprichos", nel tentativo di scattare alcuni selfie di fronte ai capolavori. La notizia è stata resa nota dall'agenzia russa Tass.

L'emittente Ren Tv ha diffuso le immagini riprese dalla telecamera di sorveglianza in cui si vede un cavalletto cadere addosso a una ragazza che non riesce a spostarsi in tempo. Pochi instanti prima dello schianto, due ragazze stavano scattando un selfie con il capolavoro. E' stata aperta una inchiesta sull'accaduto così come una valutazione dei danni. 

 

ROMA - Erano state rubate nel 2001 in un hotel della zona Parioli a Roma le quattro tele che i Carabinieri della stazione di Zagarolo (Roma), insieme al personale della sezione antiquariato del Reparto operativo Tutela patrimonio culturale di Roma, hanno recuperato in un casolare abbandonato, tra i boschi di via Colle Gentile.

Si tratta di dipinti risalenti al XVII secolo, del valore complessivo di circa 200.000 euro, raffiguranti scene religiose ed ancora in buono stato.  Responsabile del furto una banda armata di malviventi che all’epoca fece irruzione nell'albergo e, dopo aver immobilizzato portiere e clienti, riuscì ad impossessarsi di cinque opere e di altra refurtiva. Gli autori del furto vennero identificati, ma i quadri non furono mai rinvenuti.

Il recente ritrovamento riapre dunque la strada ad altre indagini per cercare di risalire ad eventuali altre persone coinvolte nella ricettazione di opere rubate e trovare il quinto dipinto, ancora mancante.
Attualmente i dipinti sono stati sequestrati e verranno svolti accertamenti tecnici da parte del personale specializzato della Sezione antiquariato del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Roma.

“Quando il martello è stato battuto la scorsa settimana e l'opera è stata distrutta, all'inizio sono rimasto scioccato ma gradualmente ho cominciato a realizzare che avrei avuto il mio pezzo di storia dell'arte”. Così l’acquirente di “Balloon Girl”, l'opera di Banksy che si è parzialmente autodistrutta durante l'asta da Sotheby’s.

Il compratore, una collezionista europea da tempo cliente della casa d'aste, pagherà quindi regolarmente 1,04 milioni di sterline nonostante i danni riportati dal pezzo. Dopo la parziale autodistruzione, l'opera è stata ribattezzata “Love is in the Bin”, ovvero “L’amore è nel bidone”. L'opera è stata certificata nelle nuove condizioni da Pest Control, che autentica i lavori di Banksy. 


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio