WEB-160x142.gif

Flash News

ASCOLI PICENO - I carabinieri di Ascoli Piceno e del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Ancona, dopo una serie di prolungate e delicate indagini, hanno fatto irruzione nell'abitazione di un noto commerciante del posto, rinvenendo una serie di reperti archeologici, tra cui rari 'poculum', attingitoi e vasellame vario in ceramica risalenti all'età del Bronzo (dal 3500 a.C. al 1200 a.C.), del valore di decine di migliaia di euro. I reperti, risalenti quindi ad alcuni secoli prima dell'insediamento della civiltà Picena (dal 900 a.C. al 300 a.C.), dopo essere stati identificati dagli esperti dell'Arma del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, sono stati sequestrati. Il commerciante è stato denunciato all'autorità giudiziaria per ricettazione e per reati specifici in danno del patrimonio culturale archeologico. 

NAPOLI - E’ accaduto nella mattinata del 21 marzo. Si è trattato in realtà di una rimozione accidentale e involontaria, come ha poi raccontato ai carabinieri, il turista americano protagonista dell’incidente. Per fare una foto il turista ha infatti spostato con il piede il terreno, che bagnato dalla pioggia, ha fatto si che si spostassero anche alcune tessere del mosaico della casa del Marinaio, negli Scavi archeologi di Pompei. 

Spiega la Soprintendenza: “L’episodio testimonia la fragilità del nostro patrimonio e al contempo la costante attività di tutela del sito che quotidianamente impegna vigilanza e forze dell’ordine. L’attività di tutela svolta dall’amministrazione, tuttavia, per essere efficace e puntuale non può non essere accompagnata da una presa di coscienza collettiva e da una forte sensibilizzazione di ciascun visitatore verso il patrimonio culturale comune”. 

Le attesissime opere dell’artista Nathan Sawaya, previste in esposizione alla Promotrice delle Belle Arti di Torino per la mostra "The Art of the Brick" dal 22 marzo, sono state bloccate alla dogana in Brasile. Rimandata a data da stabilirsi l’apertura della mostra blockbuster definita dalla CNN tra le 10 mostre più amate dal pubblico internazionale. Terminal 2 inc. nella persona di Mario Iacampo, Produttore della mostra, assicura: “Le opere sono in viaggio e presto giungeranno a Torino”.

FERRARA -  I passeggeri dei treni Italo da e per Ferrara potranno beneficiare di uno sconto sul costo dell'ingresso alle mostre ospitate al Palazzo dei Diamanti nel 2018: “Stati d'animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni” e “Courbet e la natura” in programma per quest'anno. 

Per tutti i viaggiatori Italo che arrivano o partono da Ferrara sarà dunque possibile visitare le mostre ad un prezzo ridotto di 11 euro invece di 13, audioguida inclusa. Per poter usufruire della promozione, valida soltanto per gli acquisti presso la biglietteria di Palazzo dei Diamanti, basterà esibire il proprio biglietto Italo con data di viaggio antecedente/posteriore al massimo 2 giorni la data dell'ingresso in mostra. 

ROMA - Il film ”Caravaggio - L'anima e il sangue" realizzato dai  creatori di “Firenze e gli Uffizi” e “Raffaello, il Principe delle Arti”, prodotto da Sky e Magnitudo Film dedicato ad uno degli artisti più controversi e amati al mondo: Michelangelo Merisi, ha incassato il 20 febbraio 386.335, euro superando anche "Cinquanta sfumature di rosso" (297.162 euro) e "A casa tutti bene" di Gabriele Muccino (236.268). 

Il 21 febbraio è l’ultimo giorno per poter vedere in sala il film.

MACERATA - E’ stato approvato il secondo piano dei beni culturali che prevede 391 interventi di riparazione e restauro. Sono 238 le chiese di Macerata inserite nel piano con un finanziamento di 117 milioni e 500 mila euro, 98 ad Ascoli Piceno con 33 milioni e 330 mila di contributi, 42 a Fermo con 18 milioni 520 mila euro, 13 interventi ad Ancona con 5 milioni e 650 mila euro. Una misura molto importante per la Regione Marche - si legge in una nota - che conserva e valorizza il patrimonio culturale presente nei propri territori. Le chiese sono non solo punti di riferimento identitari e di integrazione ma anche mete turistiche per chi sceglie di scoprire i tesori d'arte marchigiani.

ROMA - Vittorio Sgarbi, intervistato a Radio Cusano Campus ha affermato: "Io mi candido non a deputato, ma a Ministro dei beni Culturali avendo dei titoli. Sono candidato non solo alla Camera ma più logicamente a questa carica che già ricopro in Sicilia di fatto. Se diventerò Ministro dei beni culturali per prima cosa lavorerò all'apertura gratuita dei musei. Devono essere gratis, la gente deve educarsi. Se i musei sono chiusi o costano i ragazzi restano per strada. Poi voglio occuparmi dei nessi tra cultura e agricoltura. Voglio mettere insieme la salvezza dei territori e dei luoghi collegandomi ai luoghi agricoli. Vedremo se ci riuscirò".

AOSTA - Sono sei le monete bizantine trafugate il 31 gennaio 2018 al Museo archeologico regionale, in piazza Roncas, ad Aosta. Il furto è  stato commesso verso le 10, sotto l'obiettivo delle telecamere, da un uomo con il volto semicelato da un paio di occhiali, che ha forzato una vetrina al piano terra e ha preso le monete prima di darsi alla fuga. L'allarme è scattato subito, il custode è giunto sul posto ma il ladro era scappato. 

La polizia sta incrociando le immagini con quelle esterne per avere maggiori elementi sull'autore del furto.

Roberto Domaine, sovrintendente ai beni culturali della Regione Valle d'Aosta ha spiegato: "E' andato a colpo sicuro e sapeva cosa prendere. Non abbiamo ancora quantificato il valore delle monete ma si tratta di pezzi difficili da rivendere sul mercato dell'arte".


WEB-250x300.gif

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio