160x142-banksy-palermo.gif

Mercoledì, 13 Novembre 2019 15:05

Alla Galleria Campari di Milano una mostra celebra l’iconico cocktail “Negroni”

Scritto da 

Dal 21 novembre al 20 dicembre 2019, l’esposizione “N100. The Art of Negroni” è dedicata alle 29 interpretazioni artistiche del  cocktail dall’anima Campari, nell’anno del suo centenario

Spiros Halaris Spiros Halaris

MILANO - Il celebre cocktail “Negroni” venne inventato nel 1919 a Firenze al Caffé Casoni da Fosco Scarselli, dopo che il colto e raffinato conte Camilo Negroni chiese di aggiungere del gin al posto della soda al suo drink preferito, l'Americano. Partendo dalle tre parti uguali di Vermouth rosso, London Dry gin e l’insostituibile Campari che lo compongono, il Negroni nel tempo ha costruito un vero e proprio immaginario attraverso letteratura, arte e cinema.

Una mostra, ospitata alla Galleria Campari di Milano, celebra questo iconico cocktail proponendo 29 interpretazioni sia di artisti emergenti che mid-career. 

Per l’Italia gli artisti coinvolti sono Alvvino, Giacomo Bagnara, Iolanda Bellotti, Elenia Berretta, Margherita Terraneo, Alessandro Cripsta, Federico Epis, Luca Font, Elisa De Alencar Rodrigues, Jacopo Rosati e Francesco Poiana.

Mentre un ampio sguardo internazionale viene restituito attraverso  le opere di Michael Corridore e Jamie Preisz dall’Australia; André Clemente dal Brasile; Søren Behncke dalla Danimarca; Emil Wikström dalla Finlandia; Julia Spiers dalla Francia; Alicia Martha Gisela Stricker dalla Germania; Spiros Halaris dalla Grecia; Jan Chan da Hong Kong; Rupert Whale dall’Inghilterra; Lianne Nixon dall’Olanda; El Marquès, Lu J Son e Pablo Castaneda dalla Spagna; Jeanette Getrost dagli Stati Uniti. 

L’allestimento espositivo presenta i risultati di queste collaborazioni, configurandosi come una raccolta di installazioni creative, illustrazioni, opere pittoriche e fotografiche dedicate al Negroni e a ciò che esso rappresenta, sia nell’immaginario collettivo sia nella visione personale degli artisti coinvolti.

La varietà delle opere presentate testimonia dunque i differenti approcci che nello stile richiamano la raffinata cartellonistica di Campari dei primi del Novecento, ma anche le spinte futuriste in stile deperiano e il celebre lettering delle opere di Bruno Munari, mentre i soggetti rappresentati si ispirano all’iconica bottiglia di Campari, alle note botaniche degli ingredienti del cocktail, fino a interpretazioni del tutto astratte che evocano i profumi e gli aromi del Negroni.

Vademecum

N100. The Art of Negroni
Da giovedì 21 novembre a venerdì 20 dicembre 2019
Opening: mercoledì 20 novembre 2019 ore 19.00
Visite guidate gratuite su prenotazione
GALLERIA CAMPARI
HQs Gruppo Campari
Viale Antonio Gramsci 161 – Sesto S. Giovanni (MI)
T. 02 62251 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.campari.com| www.camparigroup.com

 

Ultima modifica il Mercoledì, 13 Novembre 2019 15:11


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio