160x142_canaletto_2.jpg

Mercoledì, 09 Maggio 2018 14:16

L’Ex Dogana di Roma inaugura la prima residenza artistica con la mostra di Luca Grimaldi

Scritto da 

Nel cuore del quartiere San Lorenzo il nuovo spazio espositivo ospita le opere realizzate da febbraio a maggio 2018 dal giovane artista romano per la sua prima personale

ROMA - Si intitola “Qualcosa del Genere” la mostra di Luca Grimaldi a cura di Giulia Lotti e Chiara Pietropaoli. Si tratta della prima residenza artistica promossa da Ex Dogana Galleria, il nuovo spazio espositivo dell’Ex Dogana dedicato all’Arte Contemporanea. 

L’attività di Ex Dogana Galleria, nel cuore del quartiere San Lorenzo, già teatro di un’importante rigenerazione urbana a cavallo tra gli anni ’70 e ’80 con gli artisti di via degli Ausoni, è legata alla Factory Studio Volante, presente da due anni nel polo culturale, dove convivono artisti internazionali dai molteplici linguaggi.

Luogo di sperimentazione e incontro la Ex Dogana Galleria rappresenta un ponte  di collegamento tra le attività della Factory e il pubblico, attraverso mostre personali e collettive ma soprattutto progetti site – specific, realizzati dagli artisti in residenza, in sinergia con il luogo. 

La mostra di Luca Grimaldi accoglie, oltre alle opere realizzate durante la sua residenza, anche quelle datate dal 2017 ad oggi. Attraverso venti dipinti a olio su tela, l’artista romano indaga le visioni familiari e ricorrenti che fanno parte di un universo collettivo: immagini generiche, comuni, contesti e spazi ordinari o oggetti esposti usualmente tra i banchi del supermercato. Come lui stesso spiega: “Mi rapporto all'immaginario stock perché fa parte di un patrimonio iconografico comune e condiviso, le immagini stock sono delle icone.” racconta l’artista, “Queste immagini non sono fatte per essere contemplate ma quando le dipingo mi trovo invece a doverle osservare attentamente e noto che sono piene di sottigliezze. Attraverso la pittura posso interpretare queste informazioni, posso immaginare il motivo dietro a determinate scelte e mi domando se certe scelte grafiche facciano parte del nostro immaginario perché vengono ripetute all'infinito o se sono ripetute all'infinito perché fanno parte del nostro immaginario.”

La maggior parte delle opere di Grimaldi nascono da foto scattate con il cellulare. L’artista da queste dà vita a dipinti caratterizzati da pennellate veloci che vanno a formare composizioni in cui la figurazione viene solo evocata e nelle quali alcune sezioni appaiono generiche. 

Le mie foto hanno la funzione di promemoria, di schizzo, nonostante non abbiano un valore artistico, prese da sole - sottolinea l’artista -. Quando scatto una fotografia, questa diviene automaticamente parte di un archivio enorme, tenuto insieme da una logica comune. Sono sommerso da foto e la quantità eccessiva da una parte annulla il valore di ogni singola immagine, ma dall'altro da un valore all'insieme, è questo che m'interessa. Nel mio processo il telefono ha un ruolo chiave.  - Aggiunge ancora Grimaldi  - Mi permette di velocizzare tutto: scatto una foto, la 'croppo', aggiusto i colori, aggiungo una griglia e connetto il telefono a una stampante”

Scrive Giulia Lotti: "Grazie all’utilizzo di queste immagini (qui trova la sua ragione il titolo della mostra che sottolinea il concetto di genericità) Luca trova la spinta per distinguersi come pittore, giocando e sperimentando fino a spingere la pittura a diventare sempre più astratta, in un procedimento che leva informazioni a quelle immagini “patrimonio mondiale” che sceglie di utilizzare. Seguendo questo ragionamento l’artista approda al confronto con il generatore di immagini per eccellenza di oggi, ovvero Google. Anche in questo caso, la produzione riflette sul concetto di stoccaggio, proponendo nelle tele immagini di immagini utilizzate questa volta per la trasposizione di concetti che si possono definire anch’essi generici".

Vademecum

“Qualcosa del Genere”
Ex Dogana Galleria
Via dello Scalo San Lorenzo 10, 00185 Roma
mostra: 18 maggio - 8 giugno 2018
Opening 18 maggio ore 19.00
Orario di apertura: dal martedì alla domenica: 16.00 - 20.00; mattina: su appuntamento
lunedì chiuso
Ingresso Libero
Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.exdogana.com/factory/
http://www.lgrimaldi.com/

Ultima modifica il Mercoledì, 09 Maggio 2018 14:39


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio