WEB-160x142.gif

Mercoledì, 08 Maggio 2019 11:59

Hiroshige, Hokusai e Utamaro alla Galleria Salamon di Torino

Scritto da 

Dall’8 maggio al 22 giugno 2019, una rassegna di circa 100 opere deipiù significativi maestri giapponesi dell'Ukiyoe negli anni del loro  maggior splendore

Utamaro Kitagawa, Dama che scende di carrozza, per ammirare i fiori di ciliegio, 1801-04 Utamaro Kitagawa, Dama che scende di carrozza, per ammirare i fiori di ciliegio, 1801-04

TORINO - La galleria d'arte di Torino Elena Salamon arte Moderna ospita da mercoledì 8 maggio la mostra “Hiroshige, Hokusai, Utamaro. I Maestri del mondo  fluttuante”, che racconta l’arte dell’Ukiyoe, ovvero delle “immagini del mondo fluttuante”. Il termine indica il periodo (tra il 1600 e il 1880) della cultura giapponese, dove il gusto raffinato per l'eleganza si amalgama a quello per la ricerca del piacere estetico, tutto rivolto a vivere il momento e a cogliere i piaceri fugaci, dunque “a fluttuare senza curarsi, allontanando la malinconia”.

Sono immagini che hanno profondamente influenzato l’arte occidentale, in particolare tra la  fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, ma che ancora oggi stupiscono per la raffinatezza, la grazia, l’immediatezza e l’armonia delle forme. 

È soprattutto Hiroshige (Edo 1797 - 1858), per la sua ricchezza cromatica e la sua capacità di trasmettere il sentimento della natura, l'artista giapponese che maggiormente ha influenzato gli impressionisti e i postimpressionisti, Van Gogh e Monet in particolare.

Hokusai (Edo 1760 - 1849) -  il “vecchio pazzo per la pittura” come lui stesso amava definirsi  - è  l'artista che con i suoi capolavori riuscito ad esprimere la grandee  profonda passione per la natura.

Utamaro (Edo 1753 - 1806), terzo grande pittore presente in mostra, è invece l'artista che meglio interpreta l'immagine della donna di quel determinato periodo storico. Donna osservata con la stessa estatica ammirazione con la quale si contemplano la luna o i fiori di ciliegio, una bellezza legata alla transitorietà e alla fugacità della vita.

La mostra presenta un notevole corpus di pregiate xilografie di questi tre maestri, opere che da due secoli superano le barriere culturali e temporali e che di anno in anno vedono le loro quotazioni salire: nel 2018 e nel 2109 ci sono state aggiudicazioni record sia per Hokusai che per Hiroshige (sia Christie's che da Sotheby's si sono superati i 300 mila euro).

Tutte le stampe in galleria sono corredate da schede tecniche redatte alla luce degli studi più recenti e contenenti precise informazioni tratte dai cataloghi ragionati.

Vademecum

Dal 08 Maggio 2019 al 22 Giugno 2019
Torino, Elena Salamon Arte Moderna
via Torquato Tasso 11
Martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Giovedì e sabato dalle ore 10:30 alle ore 19:00 (orario continuato)
Info: +39 011 7652619
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.elenasalamon.com

 

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Maggio 2019 12:07


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio