WEB-160x142.gif

Venerdì, 28 Giugno 2019 11:25

Alla Galleria PUNTO SULL’ARTE di Varese l’installazione di Alessandro Costanzo e Stefan Milosavljevic. Foto

Scritto da 

“Ho sempre cercato il paradiso ma ora punto sull'arte” è il progetto a cura di di Martina Campese e Raffaella Ferraro visitabile fino al 27 luglio 2019

VARESE Alessandro Costanzo (CATANIA, 1991)  e Stefan Milosavljevic (SMEDEREVO, 1992), vincitori del Premio Speciale progetto curatoriale Under 30 dell’Arteam Cup 2018, si sono cimentati nella realizzazione dell’installazione site specific “Ho sempre cercato il paradiso ma ora punto sull'arte” nella project room della Galleria PUNTO SULL’ARTE di Varese. 

Provando a immaginare un comune terreno di riflessione e confronto tra le due personali ricerche artistiche, le curatrici Martina Campese e Raffaella Ferraro hanno individuato i concetti chiave di identità - casa | luoghi - memoria, estrapolandoli dalle specifiche ricerche artistiche di Alessandro e Stefan, a partire dai quali innescare una riflessione sul significato simbolico e psicologico del luogo d’ intimità per eccellenza: la casa. Partendo da questo semplice input, i due artisti hanno attuato un cambiamento di prospettiva, spostando il focus dal concetto di casa intesa come mero luogo fisico a quello più ampio e astratto di casa intesa come “luogo mentale”.

I due artisti hanno dunque dato vita a un’opera immersiva ed esperienziale. La morbida sabbia chiara, le piante tropicali volutamente artificiali, la sognante voce femminile che parla da una dimensione lontana sono gli elementi che trasformano temporaneamente la project room in una paradisiaca oasi naturale. 

L’obiettivo del lavoro dei due artisti è stato quello di superare i limiti dello spazio e di intraprendere un viaggio temporaneo verso un’altra dimensione, quella del sogno e del mito contemporaneo, consentendo di raggiungere una dimensione paradisiaca ideale. 

“Il lavoro di Alessandro e Stefan - raccontano le curatrici - incarna proprio il tentativo di dar forma al mito/sogno collettivo del paradiso a cui ambisce l’eroe/uomo contemporaneo e, per fare questo, si avvale anche di un apparato grafico a corredo dell’installazione; dal testo di Campbell, infatti, gli artisti hanno estratto uno specifico racconto, molto simile a quello di Icaro, in cui però la protagonista è una libellula che, attratta dalla luce e dal calore di una candela, vi si avvicina sempre più, fino al punto di spingersi troppo oltre e arrivare a bruciarsi". 

Stralci di testo ispirati al “mito della libellula”, contenuto nel saggio L’eroe dai mille volti di Joseph Campbell, fanno da corredo ai tre poster  in edizione limitata, realizzati per la mostra, in cui immagini di palme evanescenti fungono da sfondo onirico di un flusso di parole, che scorrono seguendo il libero ritmo dei pensieri. 

La sottile ironia del gioco di parole nella ripresa del nome della Galleria PUNTO SULL’ARTE, che ritorna sia nel titolo dell’installazione, che nel testo dei poster, si affianca alla profondità del progetto, rendendo l’opera strettamente connessa al luogo per cui è stata pensata. 

Vademecum

Ho sempre cercato il paradiso ma ora punto sull'arte
di Alessandro Costanzo e Stefan Milosavljevic
a cura di Martina Campese e Raffaella Ferraro
fino al 27 luglio 2019
martedì-sabato 10-13, 15-19,
Galleria PUNTO SULL’ARTE
Viale Sant’Antonio 59/61, 21100 Varese,
tel. 0332 320990, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.puntosullarte.it

Ultima modifica il Venerdì, 28 Giugno 2019 11:38


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio