555400000.jpg

Giovedì, 06 Aprile 2017 15:01

Stati generali della fotografia. Franceschini, al Mibact una struttura che si occupi permanentemente di fotografia

Scritto da 

Il ministro: "vorrei che questo lavoro finisse entro la fine della legislatura in modo che ci sia una struttura permanente nel ministero che continuerà indipendentemente dai destini del governo"

ROMA - Sono stati inaugurati a Roma, presso l'Istituto centrale per la grafica, i primi Stati generali della Fotografia. Il secondo appuntamento si terrà il prossimo 5 maggio a Reggio Emilia in occasione della rassegna Fotografica Europea.
Scopo dell’iniziativa, ideata e promossa dal Mibact, è la tutela, la valorizzazione e la diffusione della fotografia in Italia come patrimonio storico e linguaggio contemporaneo, strumento di memoria, di espressione e comprensione del reale, utile all'inclusione e all'accrescimento di una sensibilità critica autonoma da parte dei cittadini.

"Fare sistema”, questa la Pparola d’ordine di questo primo incontro, ciò che di fatto è mancato fino ad oggi, un disegno compelessivo volto alla valorizzazione di questo importante settore. Il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini ha infatti sottolineato la necessità appunto di un progetto di sviluppo che dalla conservazione approdi alla digitalizzazione e all'arte contemporanea. Il ministro ha inoltre lanciato l’idea di una "struttura" che, nell'ambito del Mibact, "si occupi permanentemente di fotografia”. Un lavoro, ha spiegato ancora il titolare di via del Collegio Romano, "che vorrei finisse entro la legislatura". Tra le azioni concrete da intraprendere anche la necessità di digitalizzare tutto lo straordinario patrimonio fotografico dello Stato. Milioni di fotografie tra istituti, Soprintendenze e musei.
“Si tratta - ha aggiunto Franceschini - di un lavoro molto collegato al tema della digital library italiana". 
"L'incontro di oggi - ha aggiunto il ministro - con questo enorme successo di partecipazione mi pare davvero un segno di attenzione". Un appuntamento, infatti, cui "sono presenti tutte le istituzioni pubbliche, tutti i privati e tutti coloro che da anni si occupano di fotografia senza sostegno".
“Un incontro, quello di oggi, che di fatto è il banco di prova della 'Cabina di Regia' istituita presso il Mibact con l'obiettivo di "pianificare e coordinare le attività ministeriali per la valorizzazione e la diffusione della fotografia in Italia come patrimonio storico e linguaggio contemporaneo". Cabina di regia presieduta da Lorenza Bravetta, consigliere del ministro per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale secondo la quale i "lavori sono un primo passo per capire quale può essere un piano di sostegno comune e organico".

Ultima modifica il Giovedì, 06 Aprile 2017 15:55

300X300.jpg

Flash News

Mostre*