160x142-picasso.gif

Venerdì, 21 Dicembre 2018 11:13

Zingaretti, presentati negli spazi di WeGil i due bandi della Regione Lazio destinati ai luoghi della cultura

Scritto da 

Il Presidente della Regione: ”In un momento nel quale sembra che non ci siano più speranze noi vogliamo, invece, rimettere al centro la voglia di costruire speranze per la nostra comunità"

ROMA - Sono stati presentati giovedì 20 dicembre dal Presidente della Regione Lazio, presso gli spazi di WeGil, i due bandi di oltre 10 milioni di euro destinati ai luoghi della cultura. 

Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha spiegato: "Investiamo queste risorse per la valorizzazione di luoghi meravigliosi della nostra regione che devono diventare polmone di aggregazione e di nuovo policentrismo affinché il Lazio possa allargare i suoi orizzonti. La grande potenza della capitale - ha continuato Zingaretti - ha fatto cadere nel dimenticatoio la ricchezza territoriale della nostra regione. L'investimento di questo bando vuole riempire i luoghi della nostra storia di novità grazie anche all'applicazione delle innovazioni tecnologiche”. 

Il Presidente ha quindi sottolineato: "La cultura è un salto in avanti di civiltà, è coesione sociale è qualità della vita è, soprattutto, crescita e lavoro. E di questo c'è oggi un grande bisogno".

Dunque i due bandi riguardano i musei, le biblioteche, gli archivi, i complessi monumentali, le aree archeologiche e gli istituti culturali. 

"Si tratta di bandi che vogliono sostenere imprese nei luoghi della cultura, farli vivere, modernizzarli e riempirli di eventi - ha evidenziato il governatore del Lazio - per la prima volta, grazie all'approvazione dell'articolo 1 del Bilancio, avvenuto ieri in Consiglio regionale, alcune imprese culturali potranno beneficiare dopo vent'anni dell'abbassamento dell'Irap come incentivo. Penso al cinema o ad altre attività individuate come grandi motori del nuovo modello di sviluppo del Lazio".

“La nostra Regione - ha detto ancora Zingaretti -  non rimanderà indietro a Bruxelles un centesimo della sua programmazione anche per essere più forti in quello che dovremo costruire in futuro". 

“Abbiamo alle spalle anni drammatici di una regione devastata dal debito - ha  ricordato - oggi il Lazio comincia a dare piccoli segnali di importante crescita economica e speriamo che questa situazione possa durare. La nostra regione si rimetterà in piedi - ha infine auspicato Zingaretti - grazie anche all'affermazione di un nuovo modello di sviluppo che vede nella sostenibilità sociale e ambientale, ma soprattutto nella cultura, i pilastri fondamentali per fare in modo che le persone si sentano meno sole e che le nostre città possano vivere” - ha concluso. 

Ultima modifica il Venerdì, 21 Dicembre 2018 11:28



250x300Haring.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio