555400000.jpg

Mercoledì, 26 Ottobre 2016 08:47

A Palazzo Reale di Milano, Rubens e la nascita del Barocco

Scritto da 

La mostra sottolinea le influenze del Maestro sugli artisti italiani più giovani, protagonisti del Barocco, come Pietro da Cortona, Bernini, Lanfranco e Luca Giordano, senza tralasciare nel contempo quelle esercitate sul pittore dall’arte antica e dalla pittura cinquecentesca

Pietro Paolo Rubens La scoperta di Erittonio fanciullo 1615 - 1616 Olio su Tela 243,5 x 345,5 cm. Vienna, Palazzo Liechtenstein - The Princely Collections Pietro Paolo Rubens La scoperta di Erittonio fanciullo 1615 - 1616 Olio su Tela 243,5 x 345,5 cm. Vienna, Palazzo Liechtenstein - The Princely Collections

MILANO - Pietro Paolo Rubens arriva a Palazzo Reale a Milano dal 26 ottobre. Un grande evento espositivo dal titolo “Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco”, il cui leit motiv è il legame del pittore, considerato semplicemente “fiammingo”, con l’Italia. A lui si devono infatti i primi segnali della nascita del Barocco, un’influenza che tutta la critica gli riconosce al punto che Bernard Berenson ama definirlo “un pittore italiano”. 

La mostra, a cura di Anna Lo Bianco, mette dunque in evidenza i rapporti di Rubens con l’arte antica e la statuaria classica e la sua attenzione verso i grandi maestri del Rinascimento come Tintoretto, Correggio. Ma soprattutto mira a far conoscere la straordinaria influenza esercitata dal grande Maestro sugli artisti italiani più giovani, protagonisti del Barocco come Pietro da Cortona, Bernini, Lanfranco, fino a Luca Giordano.
Il percorso espositivo, il cui allestimento è stato curato dall’architetto Corrado Anselmi, si articola attraverso un corpus di 75 opere, di cui 40 del grande maestro fiammingo, riunito grazie a prestigiosi prestiti internazionali da alcune delle più grandi collezioni del mondo. In mostra anche opere monumentali, tra cui la tela scelta quale immagine guida di mostra “La scoperta di Erittonio fanciullo”.
La rassegna sarà accompagnata da un prestigioso catalogo pubblicato da Marsilio Editori, mentre i visitatori potranno usufruire di un’audioguida inclusa nel biglietto di ingresso. È stata inoltre programmata una ricca proposta didattica pensata appositamente per i gruppi e soprattutto per le scuole dalla sezione didattica di Palazzo Reale che dagli storici dell’arte di Civita Mostre.
La mostra, patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, promosso e prodotto dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e Civita Mostre, resterà aperta al pubblico fino al 26 febbraio 2017.

Vademecum

Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco
Milano, Palazzo Reale
26 ottobre – 26 febbraio 2017

 

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Ottobre 2016 09:34

300X300.jpg

Flash News

Attualità*