BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Venerdì, 19 Agosto 2016 18:48

Napoli, fino al 30 settembre la grande mostra di Laurie Anderson

Scritto da 

"The Withness of the Body" è il titolo dell'esposizione curata dalla stessa artista e ospitata nel rinnovato Chiostro di Santa Caterina a Formiello che la Anderson visitò insieme a Lou Reed nel 2011 quando si avviava ad essere ristrutturato

NAPOLI -  Fino al 30 settembre l’ex-Chiostro di Santa Caterina a Formiello, nel centro storico di Napoli, ospiterà la grande mostra di Laurie Anderson dal titolo The Withness of the Body, da lei stessa curata.  L’esposizione è dedicata alla riapertura del Chiostro che dopo un lungo periodo di “abbandono” torna a vivere come “luogo del fare” nel progetto Made in Cloister.

La mostra, inaugurata lo scorso 28 maggio, ospita un nucleo di trenta opere che come spiega l’artista “parlano del corpo, il corpo che si dissolve, che comunica, il corpo che dipinge e cancella se stesso”.  Temi cari all’eclettica artista che porta avanti la sua ricerca incentrata appunto sul senso della vita, della perdita, della consistenza ed inconsistenza del corpo, riprendendo quel filo rosso già tracciato in altri lavori quali “Night Life”, l’esperienza del “Bardo di Lolabelle”, il film “The Heart of a Dog” e l’ “Habeas Corpus” presentato all’Armory di New York ad Ottobre 2015.

Lou Reed e  Laurie Anderson, come spiega Davide de Blasio, Presidente della Fondazione Tramontano Arte che produce la mostra, furono i primi artisti nel 2011 a visitare il “ritrovato” Chiostro che era stato appena acquisito dalla Fondazione Made in Cloister e che si avviava a un lungo progetto di recupero. 

La mostra, inclusa nella programmazione della XXI Triennale del Design di Milano, ha ricevuto il “matronato” del Museo d’Arte Donnaregina – MADRE.

Ultima modifica il Venerdì, 19 Agosto 2016 18:55


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio