160x142 2.jpg

Sabato, 17 Settembre 2016 10:50

A Brescia in mostra le prime sperimentazioni digitali di Andy Warhol

Scritto da 

Dal primo al 30 ottobre “Andy Warhol inedito: le prime sperimentazioni digitali con l'Amiga 1000” una esposizione a cura di Deodato Arte con un corpus di opere inedite realizzate dall'artista a partire dal 1985

BRESCIA - Le prime sperimentazioni digitali di Andy Warhol saranno il fulcro della mostra che, a partire dal 1 ottobre, sarà allestita al Musil - Museo dell'industria e del lavoro di Rodengo Saiano (BS) fino al 30 ottobre 2016. 
L’esposizione, già presentata a Milano nel 2015, sempre a cura della Deodato Arte, ha riscosso un notevole successo, da qui l’idea di riproporla questa volta a Brescia.

“Andy Warhol inedito: le prime sperimentazioni digitali con l'Amiga 1000”, questo il titolo della mostra che espone un corpus di opere inedite di Warhol. Si tratta di lavori unici realizzati con l'Amiga 1000, il primo personal computer multimediale che trent'anni fa scelse proprio Andy Warhol come testimonial d'eccezione per realizzare un'opera al Lincoln Center di New York.
Era il 1985 quando al Vivian Beaumont Theater venne scattata a Debbie Harry, cantante leader del gruppo Blondie, una foto in bianco e nero da una videocamera collegata a un computer. Su quella foto Warhol intervenne con alcune rielaborazioni cromatiche che diedero vita alla sua prima opera di computer-art. Da quel momento l’artista comincio a realizzare diverse ri-elaborazioni di altre sue opere note.
Nella mostra di Brescia saranno esposti in particolare due storici pc Amiga 1000 del 1985, Attraverso questi si potranno ammirare 9 opere inedite ri-elaborate da Warhol, 16 acetati di cui 6 inediti, provenienti dalla serie Ladies and Gentlemen, che ritraggono modelle e drag queen ingaggiate per il progetto, serigrafie, dischi, banconote da 2 dollari e da 100.000 lire, oltre a una ricca documentazione che include fotografie, filmati, la rivista “Amiga Word" con l’intervista all’icona della Pop Art, alcuni numeri del mensile “Interview" e biglietti di Leo Castelli.
Nel 1986 Warhol in una intervista sottolineò il suo interesse per le elaborazioni grafiche al computer, evidenziando come questa tecnica avesse molte affinità con la sua personale espressione artistica.
Arricchiscono l’esposizione anche alcune opere del fotografo, stampatore e artista Giuliano Grittini, noto per le sue collaborazioni con molti artisti tra cui lo stesso Warhol.

Vademecum
“Andy Warhol inedito: le prime sperimentazioni digitali con l'Amiga 1000”
Dal 1 al 30 ottobre 2016
Rodengo Saiano, Brescia
Musil - Museo dell'industria e del lavoro
Biglietti: intero € 4, ridotto (dai 6 fino a 25 anni e oltre 65 anni) € 3, residenti e convenzionati € 2, bambini sotto i 6 anni e accompagnatori di gruppi gratuito
Info: +39 340 3704813
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.musilbrescia.it/

Ultima modifica il Lunedì, 19 Settembre 2016 15:15


300x250 2.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio