BANNER_WEB_160X142.jpg

Venerdì, 07 Aprile 2017 10:19

Al MACRO la mostra di Gea Casolaro "Con lo sguardo dell’altro"

Scritto da 

Una galleria di progetti realizzati dall'artista nel corso degli anni obbliga lo spettatore a rimettere in discussione la propria percezione e posizione nel mondo, a partire dal poster "A cosa starà pensando la persona accanto a te? del 2008" che introduce l'esposizione

ROMA - "Con lo sguardo dell’altro" è il titolo della più ampia personale finora dedicata a Gea Casolaro, l’artista romana che dal 2009 si divide tra Roma e Parigi. Dal 7 aprile fino al’11 giugno l’esposizione, a cura di Claudio Crescentini, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in collaborazione con The Gallery Apart, è ospitata negli spazi del MACRO.

A cosa starà pensando la persona accanto a te? (2008) è il poster emblematico che l’artista propone come incipit della mostra. La riflessione che l’artista mette in atto si concentra sulla necessaria rimessa in discussione del punto di vista soggettivo, a favore di una visione collettiva e comunque più ampia e complessa della realtà. 

Una galleria di progetti realizzati da Casolaro nel corso degli anni obbliga lo spettatore a rimettere in discussione la propria percezione e posizione nel mondo. A partire dalla serie South, che presenta bellissimi paesaggi esposti sotto sopra e induce a riflettere sulla visione tipicamente occidentale del sud del mondo e sul conseguente indotto di pregiudizi e stereotipi, a Sharing Gazes, realizzato con un gruppo di studenti della School of Fine Arts di Addis Abeba, che si sofferma sulle trasformazioni e contraddizioni dell’avanzare della modernità nella capitale africana.

E poi ancora Still here che fa riferimento all’esperienza artistica e personale avviatasi con il trasferimento a Parigi e si basa sulle relazioni tra cinema e realtà quotidiana, tra memoria e identità nelle vie della capitale transalpina, o Doppio sguardo, una installazione composta da una serie di fotografie e un video realizzati lungo Calle Florida, la principale strada pedonale di Buenos Aires, all’indomani della terribile crisi economica che sconvolse l’Argentina.

La mostra si completa con una selezione di cataloghi a disposizione del visitatore nelle apposite cassettiere da esposizione, Gea Casolaro alterna materiale di documentazione con ulteriori opere (Percorsi identitari (2008); Mille storie, una lotta immagine utilizzata per la tessera CGIL del 2010; You are here (and we are stilll here too) del 2008-2009; Cartoline personali, 2003; To feel at home, 2002; Regards tempora ires sur Paris (2014)

Vademecum
Gea Casolaro
Con lo sguardo dell’altro
Apertura al pubblico: 7 aprile - 11 giugno 2017
MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma
Project room #1, #2 e Biblioteca, Via Nizza 138
INGRESSO
MACRO via Nizza
Tariffa intera: non residenti 11,00 €, residenti 10,00 €.
Tariffa ridotta: non residenti 9,00 €, residenti 8,00 €.
MACRO via Nizza + MACRO Testaccio
Tariffa intera: non residenti 13,50 €, residenti 12,50 €
Tariffa ridotta: non residenti 12,50 €, residenti 11,50 €
Informazioni sugli aventi diritto alle riduzioni: www.museomacro.org
INFO: 060608
www.museomacro.org
Segui MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma su Facebook e Twitter

Ultima modifica il Venerdì, 07 Aprile 2017 10:29

300x240.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio