555400000.jpg

Venerdì, 12 Maggio 2017 12:32

Venezia. I ritratti di Shirin Neshat al Museo Correr

Scritto da 

"The Home of My Eyes" è il progetto dell'artista iraniana che presenta una serie di ritratti fotografici di singole persone residenti in varie regioni dell’Azerbaijan. Identità differenti ma tutte presentate come facenti parte della stessa comunità

VENEZIA - Un “un arazzo di volti umani”, così l’artista iraniana Shirin Neshat ha definito il progetto, a cura di Thomas Kellein che, dal 13 maggio, sarà visitabile al Museo Correr di Venezia, in occasione della 57esima Biennale di Venezia.

55 fotografie ideate e realizzate, dal 2014 al 2015 e ancora mai esposte in Europa, compongono l’installazione dal titolo The Home of My Eyes, nella quale Neshat presenta una serie di ritratti fotografici di singole persone residenti in varie regioni dell’Azerbaijan, luogo che ha ricordato all’artista il suo paese natale, l’Iran, ognuna con un diverso credo religioso, ma tutte presentate come facenti parte della stessa comunità.

I personaggi sono stati ritratti in primo piano frontalmente. Un lavoro questo, nel quale si incrociano persone di diverse generaizoni con i loro gesti, le loro culture differenti: dalla giovane bambina bionda dall’aspetto europeo al quasi ottantenne con sembianze asiatiche.

L’artista si è concentrata in particolare sull’aspetto psicologico dei personaggi e sugli stati emotivi, approfondendo con chi ritraeva aspetti personali, riguardanti l’identità culturale e il concetto di casa. Come in molte delle sue fotografie l’artista anche qui inserisce un testo calligrafico sulle stampe ai sali d’argento.

Alle immagini si unisce anche la proiezione di un video intitolato Roja, di cui l’artista è autrice, basato su un sogno personale. Come in altri lavori di Shirin Neshat, Roja mostra il desiderio dell'artista di riunirsi con la propria “casa” e con la “madrepatria”, che può sembrare in un primo momento empatico ma che in realtà si rivela, nel corso del video e alla fine, terrificante e infernale. 

L’opera di Shirin Neshat si occupa soprattutto dell’identità, quella femminile in particolare; il suo è un lavoro che lei stessa definisce “personale, politico, emotivo”.

Vademecum

Dal 13 Maggio 2017 al 26 Novembre 2017
Venezia, Museo Correr
Biglietti: Biglietto cumulativo “I Musei di Piazza San Marco": intero € 20, ridotto € 13, scuole € 5.50.
Gratuito: Residenti e nati nel Comune di Venezia; bambini da 0 a 5 anni; portatori di handicap con accompagnatore; guide turistiche abilitate e interpreti turistici che accompagnino gruppi o visitatori individuali;
per ogni gruppo di almeno 15 persone, 1 ingresso gratuito (solo con prenotazione); membri ICOM; volontari Servizio Civile; partner ordinari MUVE; possessori MUVE Friend Card; membri Venice
Info: 848082000
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.correr.visitmuve.it

Ultima modifica il Venerdì, 12 Maggio 2017 12:49

Flash News

Attualità*