160x142-haring-proroga.gif

Lunedì, 27 Gennaio 2020 09:26

A Palazzo delle Esposizioni una grande mostra dedicata alle Metropoli di Gabriele Basilico. Immagini

Scritto da 

Una grande retrospettiva dedicata a uno dei maggiori protagonisti della fotografia italiana e internazionale e incentrata sul tema della città, con oltre 250 opere in diversi formati datate dagli anni Settanta ai Duemila alcune delle quali esposte per la prima volta

Gabriele Basilico Berlino, 2003 © Archivio Gabriele Basilico Gabriele Basilico Berlino, 2003 © Archivio Gabriele Basilico

ROMA - Il tema del paesaggio antropizzato, dello sviluppo e delle stratificazioni storiche delle città, dei margini e delle periferie in continua trasformazione sono sempre stati al centro delle indagini e degli interessi di Gabriele Basilico (Milano 1944-2013). 

L’esposizione romana, a cura di Giovanna Calvenzi e Filippo Maggia, analizza questi ambiti di ricerca attraverso un percorso articolato in cinque grandi capitoli: “Milano. Ritratti di fabbriche 1978-1980”, il primo importante progetto realizzato da  Basilico; le  “Sezioni del paesaggio italiano”, un’indagine sul nostro Paese suddiviso in sei itinerari realizzata nel 1996 in collaborazione con Stefano Boeri e presentata alla Biennale Architettura di Venezia; "Beirut", due campagne fotografiche per la prima volta esposte insieme, realizzate nel 1991 in bianco e nero e nel 2011 a colori, la prima alla fine di una lunga guerra durata oltre quindici anni, la seconda per raccontarne la ricostruzione; “Le città del mondo”, un viaggio nel tempo e nei luoghi da Palermo, Bari, Napoli, Genova e Milano sino a Istanbul, Gerusalemme, Shanghai, Mosca, New York, Rio de Janeiro e molte altre ancora; infine  “Roma”, la città nella quale Basilico ha lavorato a più riprese, sviluppando progetti sempre diversi fino al 2010, in occasione di una stimolante quanto impegnativa messa a confronto tra la città contemporanea e le settecentesche incisioni di Giovambattista Piranesi. A quest'ultima è purtroppo dedicato pochissimo spazio: il raffronto tra le incisioni e gli stessi soggetti fotografati da Basilico è relegato in un video proiettato su uno schermo molto piccolo.

In totale sono circa 250 opere in mostra cui è affiancata la biografia illustrata e completata da numerose immagini di Basilico: un percorso artistico e professionale ed una vita talmente ricca che il Palazzo delle Esposizioni vi dedica un'intera parete.

La mostra è arricchita da tre video: il primo realizzato da Tanino Musso nel 1991 a Beirut e rimontato da Giacomo Traldi che ha rielaborato anche un’intervista del regista Amos Gitai del 2012 dedicata a Roma e a Piranesi. Il terzo video, “A proposito di Sezioni del Paesaggio italiano”, è un’intervista a Stefano Boeri realizzata da Marina Spada nel 2002. 

Tutti  gli scatti portano a metropoli e periferie desolate che le grandi opere (ponti, centri commerciali, arterie stradali) non riescono a riscattare; qualche barlume di speranza arriva dall'estetica, si pensi agli innumerevoli scatti delle fabbriche milanesi, ma l'uomo rimane sempre lontano e quasi schiacciato, alla ricerca di un riscatto sociale cui devono porre mano gli amministratori, gli studiosi, i filosofi e la comunità tutta.

A corollario della mostra è stata organizzata una serie di eventi: "La democrazia dello sguardo" incontri, seminari e tavole rotonde sul tema della fotografia dal 25 gennaio al 2 febbraio ad ingresso libero fino a esaurimento posti. Saranno oltre 40 personalità tra le più autorevoli tra quante operano nella fotografia a livello nazionale - tra curatori, photoeditor, giornalisti, fotografi, editori, studiosi e docenti - a confrontarsi in una ricca serie di riflessioni sul linguaggio fotografico e la sua capacità di definire i contorni del vivere contemporaneo. "La città negli occhi" rassegna cinematografica con le opere dei maggiori autori del neorealismo dal 19 marzo al 10 aprile anch'essa ad ingresso libero fino a esaurimento posti. In calendario anche incontri, visite guidate e laboratori rivolti a tutti i visitatori ed alle scuole con prenotazione obbligatoria.

Vademecum

GABRIELE BASILICO | METROPOLI
Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale 194 - 00184 Roma
25 gennaio - 13 aprile 2020
Promossa da: Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale, Azienda Speciale Palaexpo
Organizzata da: Azienda Speciale Palaexpo
Realizzata in collaborazione con: l’Archivio Gabriele Basilico
Orari: domenica, martedì, mercoledì e giovedì: dalle 10.00 alle 20.00; venerdì e sabato: dalle 10.00 alle 22.30; lunedì chiuso
Informazioni e prenotazioni: Singoli, gruppi e laboratori d’arte tel. 06 39967500;

www.palazzoesposizioni.it

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 27 Gennaio 2020 09:40




300x250-banksy-proroga.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio