BANNER_WEB_160X142.jpg

Mercoledì, 26 Aprile 2017 13:33

Steve McCurry, Christian Cravo, Gian Paolo Barbieri, Eolo Perfido alla ONO arte contemporanea

Scritto da 

Una esposizione che mette a confronto le opere di quattro dei più grandi fotografi contemporani e i loro differenti modi di praticare quest’arte

Rajasthan, India, 1983 © Steve McCurry Rajasthan, India, 1983 © Steve McCurry

Photography: 4 ICONS. Steve McCurry, Christian Cravo, Gian Paolo Barbieri, Eolo Perfido, è il titolo della mostra che dal 27 aprile al 27 maggio viene ospitata alla ONO arte contemporanea di Bologna. Una esposizione che mette a confronto le opere di quattro dei più grandi fotografi e i loro modi di praticare quest’arte. La mostra è composta da una collezione di Art Box disegnata da Anders Weinar e personalizzata per ogni autore. Ogni Art Box custodisce 5 stampe fine art ed è prodotta in una edizione di 7.

Steve McCurry, è sicuramente da 30 anni una delle voci più autorevoli della fotografia contemporanea. L’empatia e l'umanità delle sue foto fanno sì che le sue immagini siano indimenticabili. Il formalismo e la cromia utilizzati, quasi di stampo pittorico, non gli fanno abbandonare mai la voglia di raccontare storie. I suoi ritratti, con soggetti che puntano lo sguardo dritto verso l’obiettivo, sono una condensazione di eventi, di percorsi, che McCurry scava e indaga. La stessa capacità di sintesi, è racchiusa nei suoi paesaggi e nelle sue foto di reportage, in cui l’incontro/scontro tra uomo e natura domina la scena e ricalca la dicotomia naturale versus artificiale. 

Eolo Perfido, è un fotografo ritrattista specializzato in fotografia pubblicitaria oltre che uno degli street photographer italiani più conosciuti e stimati. Nella sua serie Clownville (esposta in mostra) la maschera, tema caro alla storia dell’arte, è indossata ed enfatizzata dai suoi modelli, che più che portarla ne sono quasi pervasi,  evidenziando il lato oscuro, intimo, dei soggetti ritratti. 

Gian Paolo Barbieri è il più grande fotografo di moda mai apparso nel panorama artistico italiano e gli attestati di stima da parte di personaggi della scena mondiale come Diana Vreeland, Yves Saint Laurent, o Richard Avedon fanno parte della sua storia, quanto la collaborazione con le più iconiche attrici e modelle di tutti i tempi da Audrey Hepburn a Veruschka e Jerry Hall. Teatralità, compostezza formale e immaginario diventano gli ingredienti principali dei suoi scatti, che si caratterizzano per l’eleganza e la raffinatezza, da considerarsi ormai quasi i suoi “marchi di fabbrica”. 

Christian Cravo, nato da madre danese e padre brasiliano nel 1974, è cresciuto in un ambiente artistico nella città brasiliana di Salvador de Bahia ed è stato introdotto nel mondo delle arti da un'età molto precoce. Nelle sue immagini, il dato naturale con tutta la sua forza, si fa protagonista. Il suo reportage, va dal generale al particolare, mettendone in evidenza l’unicità e l’eccezionalità individuale.

Vademecum

Dal 27 Aprile 2017 al 27 Maggio 2017
Bologna, ONO arte contemporanea
Ingresso gratuito
Info: +39 051 262465
www.onoarte.com

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Aprile 2017 13:50

300x240.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio