160x142-picasso.gif

Lunedì, 01 Aprile 2019 17:31

Pisa. Al Museo della Grafica arriva Alfred Hitchcock. Foto

Scritto da 

Settanta scatti provenienti dagli archivi della Universal Pictures per indagare la figura del leggendario regista del brivido. Dal 7 aprile al 1 settembre 2019, una mostra a cura di Gianni Canova

Alfred Hitchcock © Universal Pictures Alfred Hitchcock © Universal Pictures

PISA -Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures” è un’occasione per scoprire i segreti e i particolari del “dietro le quinte” dei film più celebri del  grande regista del brivido, Alfred Hitchcock (1899-1980).

La mostra, a cura di Gianni Canova, conduce infatti il visitatore nel backstage dei principali film, grazie a circa 70 scatti e contenuti speciali provenienti dagli archivi della Major americana. 

“Hitchcock, come hanno detto i critici della nouvelle vague – afferma Gianni Canova - è stato uno dei più grandi creatori di forme di tutto il Novecento. i suoi film, per quante volte li si riveda, sono ogni volta una sorpresa. ogni volta aprono nuove prospettive attraverso cui osservare il mondo e guardare la vita”.

Si parte da Psyco (1960), una delle opere più controverse di Hitchcock, passando per Gli Uccelli (1963), pellicola in cui introdusse numerose novità nel campo del suono e degli effetti speciali; per proseguire con La donna che visse due volte (1958), capolavoro divenuto oggetto di venerazione, che racconta una delle storie d’amore più angoscianti del cinema; fino ad arrivare ad altri celebri film come La congiura degli innocenti (1955), L’uomo che sapeva troppo (1956), Marnie (1964), Il sipario strappato (1966), Topaz (1969), Frenzy (1972) e Complotto di famiglia (1976).

In questo percorso il visitatore viene accompagnato da una serie di approfondimenti video di Gianni Canova.

Un’intera sezione è invece dedicata alla musica che ha connotato alcuni dei suoi film, tra cui quella di Bernard Herrmann, compositore statunitense che ha scritto, tra le altre, le celebri colonne sonore per La donna che visse due volte e Psyco. 

Chiude l'esposizione il montaggio con le celebri e fugaci apparizioni di Hitchcock sulla scena, cammei che il pubblico cominciò ad attendere con impazienza e che Hitchcock decise di anticipare ai primissimi minuti dell’inizio dei film per non distrarre lo spettatore durante il resto della proiezione. 

La mostra è accompagnata da un catalogo Skira. 

Vademecum

ALFRED HITCHCOCK. Nei film della Universal Pictures
Pisa, Museo della Grafica – Palazzo Lanfranchi (Lungarno Galileo Galilei, 9) 
7 aprile – 1° settembre 2019
Orari
Lunedì – domenica: 09.00 – 20.00
Biglietti
Intero: € 9,00
Ridotto: € 7,00
Informazioni
Museo della Grafica
050-2216060
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.museodellagrafica.unipi.it

 

Ultima modifica il Lunedì, 01 Aprile 2019 18:38



250x300Haring.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio