WEB-160x142.gif

Martedì, 07 Maggio 2019 17:31

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum riallestita al Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano

Scritto da 

Dall’8 maggio al 6 ottobre 2019, in esposizione il corpus di immagini della prima rassegna del gruppo Magnum dimenticato in una cantina di Innsbruck e ritrovato cinquant’anni dopo nel 2006 ancora chiuso nelle sue casse

 Inge Morath, New Bond Street, London, Great-Britain, 1953 © Inge Morath/Magnum Photos Inge Morath, New Bond Street, London, Great-Britain, 1953 © Inge Morath/Magnum Photos

MILANO - Il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano ospita dall'8 maggio un’inedita rassegna dal titolo Magnum’s first. La prima mostra di Magnum. In esposizione le immagini della prima mostra del gruppo Magnum – intitolata Gesicht der Zeit (Il volto del tempo) – tenuta tra il 1955 e il 1956 in cinque città austriache, che vennero fortuitamente ritrovate nel 2006 in una cantina Innsbruck ancora chiuse in una cassa. 

Racconta la curatrice Andrea Holzherr,  Global Exhibitions Manager di Magnum Photos: Ciò che trovammo nelle casse era, a dir poco, sorprendente: una serie di vecchi pannelli di legno su cui erano montate delle fotografie molto sporche. Perciò, il mio primo contatto con la vecchia mostra somigliava più alla scoperta di una mummia che a quella di un tesoro. I materiali erano in pessime condizioni: le foto erano ricoperte di polvere, sporco e muffa, e avevano perfino un odore di stantio!”. “La mostra – prosegue Holzherr - è un rompicapo, un mistero, e rimane la prima mostra in assoluto di foto Magnum di cui si abbia notizia! La sua esistenza è la prova che, sin dall’inizio, la Magnum era diversa dalle altre agenzie fotografiche. Dagli esordi, con il programma di mostre ed eventi, la Magnum difendeva il valore della foto come documento”.

La mostra milanese propone un percorso di ottantatré foto in bianco e nero, restaurate e montate su pannelli di legno colorati, insieme al testo di presentazione, ai cartellini con i nomi, alla locandina originale e alle istruzioni dattiloscritte sull’allestimento.

Ci sono diciotto fotografie in bianco e nero di Henri Cartier-Bresson sugli ultimi giorni e il funerale del Mahatma Gandhi,  tre immagini di Robert Capa che documentano una festa basca nel 1951. E poi ancora le foto di scena di Ernst Haas scattate sul set de  “La regina delle Piramidi” del 1955, per proseguire con le sette fotografie di Werner Bischof raccolte durante il suo viaggio intorno al mondo nei primi anni cinquanta. Di Inge Morath, unica donna del gruppo, ci sono dieci fotografie realizzate a Londra per un articolo pubblicato sulla rivista Holiday nel 1953 con l’iconico ritratto di Lady Nash, mentre di Jean Marquis, autore poco conosciuto fuori dai confini della Francia, sono presenti fotografie scattate durante un viaggio che fece con la moglie in Ungheria, nel maggio 1954. Gli scatti di Erich Lessing propongono un altro volto della Vienna durante l’occupazione nazista. L’esposizione chiude con le opere giovanili di Marc Riboud con un grande ritratto del presidente jugoslavo Tito. 

La mostra, visitabile fino al 6 ottobre 2019, è accompangata da un catalogo Silvana editoriale.

Vademecum

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum
Dal 08 Maggio 2019 al 06 Ottobre 2019
Milano, Museo Diocesano Carlo Maria Martini
piazza Sant’Eustorgio 3
Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 18. Chiuso lunedì (eccetto festivi). La biglietteria chiude alle ore 17.30. Apertura serale: per date e orari consultare il sito
Biglietto: Intero: € 8; Ridotto e gruppi: € 6; Scuole e oratori: € 4. Biglietti cumulativi (Museo Diocesano, Museo della Basilica di Sant’Eustorgio, Cappella Portinari, Cimitero paleocristiano) Intero: € 10; Ridotto e gruppi: € 8; Scuole e oratori: € 6
Info: +39 02.89420019
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.chiostrisanteustorgio.it

 

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 09 Maggio 2019 09:50


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio