WEB-160x142.gif

Mercoledì, 17 Luglio 2019 16:46

Le montagne secondo i fotografi della Magnum in mostra al Forte di Bard

Scritto da 

Dal 17 luglio 2019 al 6 gennaio 2020, un viaggio nel tempo e nello spazio, un percorso cronologico che raccoglie oltre 130 immagini realizzate da grandi fotografi, da Robert Capa fino a Paolo Pellegrin

Zermatt. Switzerland, 1950 © Robert Capa © International Center of Photography/Magnum Photos Zermatt. Switzerland, 1950 © Robert Capa © International Center of Photography/Magnum Photos

AOSTA - Il Forte di Bard ospita, a partire dal 17 luglio 2019, la mostra “Mountains by Magnum Photographers”, a cura di Andrea Holzherr e Annalisa Cittera, che raccoglie oltre 130 immagini realizzate dai pionieri della fotografia di montagna, come Werner Bischof – alpinista lui stesso – Robert Capa, George Rodger, passando per Inge Morath, Herbert List per arrivare ai nostri giorni con Ferdinando Scianna, Martin Parr, Steve McCurry.

L’esposizione al Forte di Bard rappresenta un viaggio attraverso gli archivi Magnum, un'esplorazione fotografica di come gli uomini hanno fatto proprie le montagne. 

D’altra parte già prima dell’avvento della fotografia le montagne erano un motivo iconografico in pittura, ed erano tradizionalmente viste come le sedi di un potere mistico e sovrumano. Insomma un luogo pericoloso e inaccessibile agli umani, da poter essere osservato solo da lontano.

Nel corso del XIX secolo, con lo sviluppo dell'alpinismo, i fotografi rimangono sedotti da questo ambiente ostile e iniziano, attraverso i loro scatti, a restituire l’idea di questo mondo nuovo e inesplorato. I fotografi Magnum, in particolare, hanno dunque costruito e reinventato l'iconografia montana. 

La mostra comprende anche una speciale sezione dedicata a un progetto di  Paolo Pellegrin, vincitore di dieci World Press Photo Award, sul territorio valdostano. Si tratta di uno shooting realizzato nella primavera 2019, per il quale il fotografo ha  dovuto recarsi più e più volte, alla ricerca di quelle luci che lui, amante del bianco e nero, predilige.

Ad accompagnare la mostra un volume edito da Prestel Publishing/Random House, New York.

Vademecum

Dal 17 luglio 2019 al 6 gennaio 2020
Aosta, Forte di Bard
via Vittorio Emanuele II, 85
Orari: Feriali 10-18; Sabato, domenica e festivi 10-19. Lunedì chiuso. Aperture straordinarie: aperta tutti i giorni (lunedì inclusi) dal 29 luglio al 15 settembre
Biglietti: Intero 10 euro, Ridotto 8 euro, Scuole 6 euro
Info: +39 0125 833811
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; www.fortedibard.it

 

Ultima modifica il Mercoledì, 17 Luglio 2019 17:20


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio