WEB-160x142.gif

Giovedì, 03 Ottobre 2019 11:58

Woodstock attraverso gli scatti di Amalie R. Rothschild

Scritto da 

A Firenze cinquanta foto inedite di pace amore e musica. Una mostra per rivivere alcuni dei principali appuntamenti musicali rock del 1969, un anno irripetibile

Janis - Tina 1024 © Amalie R. Rothschild Janis - Tina 1024 © Amalie R. Rothschild

FIRENZE - Dal 3 ottobre al 3 novembre 2019, lo spazio espositivo del Consiglio Regionale della Toscana intitolato a Carlo Azeglio Ciampi a Firenze ospita Woodstock e gli altri. Cinquanta foto di pace, amore e musica, la mostra fotografica dell’americana Amalie R. Rothschild che da una ventina d’anni vive e lavora a Firenze.

L’esposizione, ideata e curata da Marco Ferri  con Amalie R. Rothschild,  si tiene in occasione del 50° anniversario del Festival di Woodstock - che si svolse dal 15 al 18 agosto 1969 a Bethel, nello Stato di New York. 

I quattro giorni del festival, durante i quali si esibirono i maggiori esponenti della musica rock degli anni Sessanta, tra cui Jimi Hendrix, Janis Joplin, Santana e gli Who, sono  documentati dalla Rothschild, che custodisce un vero e proprio tesoro culturale. La mostra, intende tuttavia celebrare non solo il più grande evento musicale della storia, ma anche gli altri grandi concerti rock che si tennero in quell’anno irripetibile - ovvero il Festival di Newport (luglio 1969), quello dell’Isola di Wight (settembre 1969), il live dei Rolling Stones al Madison Square Garden di New York (27 novembre 1969) e i vari concerti del Fillmore East (durante tutto l’anno) - durante i quali la fotografa-regista scattò innumerevoli fotografie oggi consegnate alla storia della musica nonché di un’intera generazione. 

Il percorso espositivo si sviluppa in tre sale. La prima ospita una ventina di fotografie-testimonianze del Festival di Woodstock con immagini del prima-durante-e dopo il Festival. 

La seconda sala – denominata “Altri eventi” – mostra fotografie in bianco e nero e a colori scattate al Festival di Newport, quello dell’Isola di Wight con gli Who e Bob Dylan, al live dei Rolling Stones, in cui compaiono Tina Turner e Janis Joplin, Mick Jagger & Co., alla “prima” dell’opera rock Tommy al Fillmore East di New York, e Newport con Miles Davis, James Brown e altri. 

La terza sala è interamente dedicata ai live del Fillmore East, il locale newyorkese di Bill Graham dove Amalie R. Rothschild faceva parte della Joshua Light Show e scattò fotografie di alcuni grandissimi eventi musicali che vide protagonisti, tra gli altri, Jimi Hendrix, Joni Mitchell, Elton John, i Grateful Dead. 

La mostra è patrocinata dalla XII Florence Biennale, Mostra Internazionale di Arte Contemporanea e Design, dal Consolato degli Stati Uniti di Firenze (che quest’anno celebra i 200 anni dall’apertura della sede toscana), e dall’Associazione di Amicizia Italia-Israele Prato Pistoia, ed è sponsorizzata da Angelo Pontecorboli Editore.

Vademecum

Amalie R. Rothschild
WOODSTOCK E GLI ALTRI
Cinquanta foto di pace amore e musica
Mostra fotografica ideata da Marco Ferri e curata da Amalie R. Rothschild e Marco Ferri nell’ambito della XII Florence Biennale
03.10.2019-03.11.2019
Spazio espositivo Carlo Azeglio Ciampi
Via dei Pucci 16, Firenze
Ingresso libero
Orari: tutti i giorni ore 10-18
Catalogo a cura di Angelo Pontecorboli Editore

Ultima modifica il Giovedì, 03 Ottobre 2019 12:54


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio