WEB-160x142.gif

Martedì, 20 Agosto 2019 16:19

A Venezia 300 Polaroid raccontano i protagonisti della Biennale Cinema dal 1996 al 2004

Scritto da 

All’Hotel Des Bains e al T Fondaco dei Tedeschi, in occasione della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, dal 26 agosto al 15 settembre 2019, una mostra ripercorre la presenza nella città lagunare  di grandi personalità che hanno fatto la storia del cinema mondiale a cavallo del millennio

Harrison Ford, Venezia, 2002 © Ph. Chicco Ronchetti / Photomovie Harrison Ford, Venezia, 2002 © Ph. Chicco Ronchetti / Photomovie

VENEZIA - Ritratti (Opere uniche). 300 Polaroid raccontano i protagonisti della Biennale Cinema dal 1996 al 2004 è la mostra a cura di  Alberto Barbera, direttore del Settore Cinema della Biennale, che racconta la manifestazione attraverso gli scatti realizzati ai suoi protagonisti, grandi personalità che hanno fatto la storia del cinema mondiale a cavallo del millennio, da Bernardo Bertolucci a Zhang Yimou, da Johnny Depp a Julianne Moore.

L’esposizione è realizzata in collaborazione con l’agenzia Photomovie, che in quegli anni ha documentato ufficialmente gli autori e i divi della Mostra del Cinema attraverso la Giant Camera prodotta da Polaroid in pochissimi esemplari. Nei nove anni della storia veneziana della Giant Polaroid, dietro la macchina si sono alternati vari ritrattisti italiani: Fabrizio Marchesi, Stefano C. Montesi, Jacek P. Soltan, Fabio Lovino, Chico De Luigi, Maurizio Galimberti. Accanto alle Giant Polaroid scattate da Maurizio Galimberti, vengono esposti anche alcuni dei più bei “mosaici fotografici” dell’artista, realizzati nelle edizioni della Mostra 2003 e 2004.

La mostra è allestita al Lido all’Hotel Des Bains – grazie alla disponibilità della Società Coima Sgr, fondo gestore degli spazi – e a Venezia al T Fondaco dei Tedeschi, sponsor dell’esposizione. 

“Il nostro Paese ha nel proprio territorio una risorsa culturale, sociale ed economica strategica – dichiara Manfredi Catella, Fondatore e CEO di COIMA Sgr - L’impegno della Biennale con i risultati raggiunti a Venezia è un caso esemplare di come la cultura possa animare e valorizzare le città. È per noi un onore consolidare la collaborazione con la Biennale e il Comune di Venezia nel contribuire a riqualificare un luogo straordinario come il Lido di Venezia ed in particolare l’Hotel Des Bains".

“Siamo particolarmente lieti di collaborare con la Biennale su questo progetto fotografico - afferma  Patrizia Moro, Amministratore Delegato di DFS Italia - T Fondaco dei Tedeschi è un department store che ha l’arte e la cultura nel suo DNA e sin dalla sua apertura ospita installazioni di artisti contemporanei e propone un ricco calendario di  eventi culturali. Essere sponsor di Ritratti (Opere uniche)  e ospitare al nostro interno alcune delle foto, creando un percorso ideale che va dall’Hotel Des Bains al Fondaco è, dunque, per noi un’opportunità unica, coerente con la nostra personalità.”

Ultima modifica il Martedì, 20 Agosto 2019 16:23


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio