WEB-160x142.gif

Martedì, 05 Novembre 2019 16:44

Al Museo Poldi Pezzoli “Leonardo e la Madonna Litta”

Scritto da 

Viene esposto a Milano per la prima volta, dopo quasi trent'anni,  il celebre dipinto proveniente dall'Ermitage di San Pietroburgo, fra i massimi capolavori del museo nazionale russo

Leonardo da Vinci (Vinci, 1452 - Amboise, 1519) Madonna Litta Tempera su tavola trasportata su tela, c. 1495 © San Pietroburgo, Museo dell’Ermitage, inv. ГЭ-249 - particolare Leonardo da Vinci (Vinci, 1452 - Amboise, 1519) Madonna Litta Tempera su tavola trasportata su tela, c. 1495 © San Pietroburgo, Museo dell’Ermitage, inv. ГЭ-249 - particolare

MILANO - Dal 7 novembre 2019 al 10 febbraio 2020, il Museo Poldi Pezzoli ospita la mostra “Leonardo e la Madonna Litta”, a cura di Pietro C. Marani e Andrea Di Lorenzo. Protagonista dell’esposizione è lo straordinario capolavoro che, dopo trent’anni, torna a Milano dal’Ermitage di San Pietroburgo, dove è conservato. Accanto al dipinto in esposizione un nucleo selezionatissimo di opere, tra dipinti e disegni di raffinata qualità, provenienti dalle collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, eseguiti da Leonardo e dai suoi allievi più vicini. 

La Madonna Litta, attribuita a Leonardo, venne eseguita nel 1490 circa a Milano. Si tratta di un dipinto che mostra notevoli affinità con la seconda versione della Vergine delle rocce, conservata alla National Gallery di Londra, e che fu replicata in diverse copie da artisti lombardi. Nell’800 in particolare divenne l’opera  più rinomata di una delle più importanti collezioni d’arte milanesi, quella dei duchi Litta, da cui deriva anche il soprannome con il quale è nota. Il dipinto venne acquistato nel 1865 dall’Ermitage dal duca Antonio Litta Visconti Arese (1819-1866). 

In mostra il dipinto viene presentato insieme ad una Madonna allattante del Poldi Pezzoli, di un anonimo artista lombardo.  Presenti anche altri dipinti raffiguranti la Madonna con il Bambino, tra cui quella di Marco d’Oggiono, di Francesco Napoletano e del Maestro della Pala Sforzesca, che permetteranno di illustrare come Leonardo e i suoi più stretti seguaci abbiano trattato in maniera sempre molto originale questo diffusissimo soggetto. 

Ad arricchire ulteriormente la mostra anche alcuni disegni, tra cui uno studio eseguito a punta metallica, attributo a Leonardo e conservato alla Biblioteca Ambrosiana, che raffigura un profilo femminile e un occhio dalla palpebra nettamente delineata, dalle evidenti similitudini con gli occhi della Vergine nel dipinto dell’Ermitage. 

L’esposizione è organizzata grazie al sostegno di Fondazione Bracco, Main Partner, cui si affiancano Regione Lombardia e Comune di Milano. Grazie alla Fondazione Bracco è stato possibile eseguire un’articolata campagna di analisi diagnostiche su alcune opere presenti in mostra, coordinata dall’Istituto di Bioimmagini e Fisiologia Molecolare del CNR in collaborazione con l'Università di Milano e l'Università di Milano-Bicocca.

I dati acquisiti dalle analisi scientifiche sono presentati in mostra grazie ad un apparato multimediale di supporto, nonché pubblicati e consultabili, con libero accesso da parte di tutti gli utenti, anche sul sito internet del Museo Poldi Pezzoli e di Fondazione Bracco. 

Tra le molte iniziative previste, anche una giornata di studi, aperta a tutto il pubblico interessato, con interventi dei maggiori specialisti degli argomenti affrontati nella mostra.

Il progetto allestitivo della mostra è di Migliore + Servetto Architects, mentre il progetto grafico è di Salvatore Gregorietti.  Il catalogo che accompagna la mostra è edito da Skira. 

Vademecum

Leonardo e la Madonna Litta
Milano, Museo Poldi Pezzoli
7 novembre 2019 – 10 febbraio 2020
Orari
Lunedì – Domenica |10.00 – 18.00
Chiuso il martedì
A partire da sabato 16 novembre apertura prolungata per tutti i sabati fino alle ore 21.00 con
possibilità di visite guidate gratuite, grazie al sostegno dell’Associazione Amici del Museo Poldi Pezzoli. 

Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura della mostra
Biglietti
Intero € 14
Ridotto € 10
Ridotto giovani € 6 (per i ragazzi dagli 11 ai 18 anni e per gli studenti fino ai 26 anni)
Card Abbonamento Musei Lombardia / Valle d’Aosta ingresso gratuito
Visite guidate e didattica
Ambarabart
02 794889 / 02 796334
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni e prenotazioni
02 794889 / 02 796334

 

Ultima modifica il Mercoledì, 06 Novembre 2019 14:26


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio