BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Venerdì, 17 Gennaio 2020 11:30

Parma, al Museo Etnografico i vestiti raccontano la vita dei popoli

Scritto da 

Dal 26 gennaio arriva una mostra che, a partire dalla cultura cinese ripercorre, attraverso abbigliamento, ornamenti e accessori, un viaggio nelle tradizioni del mondo

PARMA - In occasione di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, il Museod’Arte Cinese ed Etnografico della città ducale ospita la mostra  “La moda nel mondo: i vestiti raccontano la vita dei popoli”. 

L’esposizione ricostituisce nelle sale del museo una sorta di atlante dell’abbigliamento”. Dalla Cina si possono  ammirare gli abiti liturgici della tradizione taoista: Gipao (l’abito tradizionale femminile), e Fengguo, nati per difendersi dal vento delle steppe, accompagnati da ricchi abiti di corte. Ci sono poi le calzature femminili tipiche del grande impero, le scarpette con tacco a zoccolo, oltre all’ornamento nuziale: collare in tubolare a sezione rettangolare la cui faccia superiore rappresenta due draghi (simbolo di fertilità maschile). Dall’Indonesia, scialli della cultura Batak dell’isola di Sumatra e abiti maschili tradizionali. E ancora, dal Giappone, giacche Haori rigorosamente di seta, con gli stemmi di famiglia “mon”, parasole di bambù e carta giapponese dipinta, Kimono femminili e Obi per donne sposate; dal Sudan, zucchetti, scarpe e babbucce tribali; dal Ghana, tessuti cerimoniali in seta della tribù Ashant; dal Burkina Faso un abito tradizionale composto di tunica e pantaloni; dal Bangladesh il Burqa delle donne musulmane bengalesi e parure di gioielli; dal Camerun le collane Kweyma KJella e le cavigliere di alluminio decorate a testa di uccello. Vasto il repertorio proveniente dalla Repubblica Democratica del Congo.

Grazie all’abbigliamento e agli ornamenti è insomma facile intuire, in qualsiasi popolo, l’appartenenza a una tribù, uno stato sociale, un’etnia. L’abbigliamento è una vera e propria forma di comunicazione codificata e facilmente interpretabile a livello sociale. E al Museo d’Arte Cinese di Parma sarà possibile leggere davvero tante storie.

Vademecum

Museo d’Arte Cinese ed Etnografico
viale San Martino, 8 – 43123 Parma
Tel: 0521 257337
Sito web: www.museocineseparma.org
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari:
da martedì a sabato dalle ore 9.00 alle 13 e dalle 15 alle 19
domenica dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19
chiusura il lunedì e le festività nazionali

 

Ultima modifica il Venerdì, 17 Gennaio 2020 14:08


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio