BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Lunedì, 03 Febbraio 2020 11:14

A Palazzo Reale di Milano il mondo di Georges de La Tour. Immagini

Scritto da 

Un’esposizione imperdibile considerando che, come sottolineò Roberto Longhi, in Italia non vi è conservata nessuna opera del Maestro lorenese e sono poco più di 30 quelle certamente a lui attribuite 

Georges de La Tour I giocatori di dadi, 1650 - 1651 olio su tela 92.5 x 130.5 cm Preston Park Museum and Grounds Stockton-on-Tees U.K. Georges de La Tour I giocatori di dadi, 1650 - 1651 olio su tela 92.5 x 130.5 cm Preston Park Museum and Grounds Stockton-on-Tees U.K.

MILANO -  Dal 7 febbraio al 7 giugno 2020, Palazzo Reale di Milano ospita la mostra Georges de La Tour: l’Europa della luce”, a cura della Prof.ssa Francesca Cappelletti. 

Si tratta della prima mostra in Italia dedicata al maestro lorenese, un progetto complesso che ha coinvolto un prestigioso comitato scientifico, composto da Pierre Rosenberg (già direttore del Louvre), Gail Feigenbaum (direttrice, Getty Research Institute), Annick Lemoine (direttore, Musée Cognacq-Jay), Andres Ubeda (vice direttore, Museo del Prado), e alcune delle più grandi istituzioni internazionali, dalla National Gallery of Art di Washington D.C., il J. Paul Getty Museum di Los Angeles, alla Frick Collection di New York, oltre a una grande partecipazione delle istituzioni museali regionali francesi. 

Georges de la Tour (Vic-sur-Seille,1593– Lunéville, 1652) è una delle grandi riscoperte artistiche del Novecento. Dal 1915, anno in cui il tedesco Hermann Voss pubblicò un articolo rivelatore sulla sua opera, il pittore del Seicento francese, infatti,  non smette di affascinare generazioni intere di storici dell’arte. Inevitabile è il paragone con Caravaggio, con il quale il francese condivide il senso drammatico, teatrale, della composizione e lo studio accurato della luce, anche se non si sa se La Tour abbia mai avuto modo di ammirare le opere del Merisi.

La Tour fu un pittore molto stimato ai suoi tempi, ebbe successo prima nel Ducato di Lorena dove nacque, e poi a Parigi dove fu nominato, nel 1639, pittore del re Luigi XIII. Le sue tracce, e quelle della sua opera, si persero però durante tutto il XVIII e XIX secolo anche a causa delle guerre per l’indipendenza che sconvolsero la sua terra natale.

La mostra milanese è da considerarsi unica poiché, come ebbe a sottolineare Roberto Longhi, in Italia non vi è conservata nessuna opera di La Tour e sono poco più di 30 le opere certamente attribuite al Maestro. 

In esposizione si potranno ammirare capolavori come la Maddalena penitente (National Gallery of Art di Washington D.C), La lotta dei musici (J. Paul Getty Museum), il Suonatore di Ghironda col cane (Musée du Mont-de-Piété di Bergues). 

Il percorso espositivo proporrà anche dei mirati confronti tra i capolavori del Maestro e quelli di altri grandi del suo tempo – Gerrit van Honthorst, Paulus Bor, Trophime Bigot, Hendrick ter Brugghen e altri – suggerendo una nuova riflessione sulla pittura dal naturale e sulle sperimentazioni luministiche, per affrontare i profondi interrogativi che ancora avvolgono l'opera di questo misterioso artista.

L’esposizione, promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, è accompagnata da un catalogo edito da Skira.

Vademecum

Georges de La Tour. L’Europa della luce
Milano, Palazzo Reale, Piazza Duomo 12
Date della mostra
7 febbraio 2019 - 7 giugno 2020
Orari
Lunedì 14.30 – 19.30 (dalle 9.00 alle 14.30 riservato alle scuole)
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 19.30
Giovedì e sabato 9.30 – 22.30
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura
Biglietti (audioguida inclusa)
Intero € 14,00
Biglietto Open € 16,00 Data aperta fino a due settimane prima della chiusura (valido a partire dal giorno successivo alla data di acquisto);
Ridotto € 12,00 Visitatori dai 18 ai 26 anni, over 65, portatori di handicap, gruppi (minimo 15 massimo 25 persone) e convenzioni;
Ridotto € 10,00 Possessori Abbonamento Musei Lombardia e Soci Orticola;
Ridotto speciale € 6,00 Scuole, gruppi organizzati da TCI Touring Club e FAI, giornalisti con tesserino ODG con bollino dell’anno in corso non accreditati dall’ufficio stampa e altre categorie convenzionate.;
Biglietto Famiglia 1 o 2 adulti € 10,00/ ragazzi dai 6 ai 14 anni € 6,00;
Gratuito minori di 6 anni, guide turistiche abilitate con tesserino di riconoscimento, giornalisti accreditati dall'Ufficio Stampa e altre categorie convenzionate.
Infoline e prevendite
0292897755 – singoli
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Prenotazioni visite guidate gruppi e scuoleQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; www.adartem.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Prenotazione Percorso didattico scuole
Sezione Didattica Palazzo Reale
tel. 02884.48046; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.palazzorealemilano.it

Ultima modifica il Lunedì, 03 Febbraio 2020 11:17


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio