BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Lunedì, 03 Febbraio 2020 12:46

Piacenza, un nuovo centro culturale per l’arte contemporanea e una grande mostra sul collezionismo

Scritto da 

Lo spazio espositivo si chiama XNL Piacenza Contemporanea ed ha aperto con una rassegna di  150 opere di artisti tra cui Piero Manzoni, Maurizio Cattelan, Marina Abramović, Bill Viola, Thomas Saraceno, Mimmo Jodice e Michelangelo Pistoletto

Andy Warhol, Vesuvio 1984 - acrilico su tela Collezione Consolandi, Milano Andy Warhol, Vesuvio 1984 - acrilico su tela Collezione Consolandi, Milano

PIACENZA - Con la mostra  “La rivoluzione siamo noi. Collezionismo italiano contemporaneo”,  a cura di Alberto Fiz, ha aperto a Piacenza un nuovo ed interessante  spazio espositivo nell’edificio Ex-Enel della Fondazione di Piacenza e Vigevano. 

Si tratta di un centro culturale interamente dedicato all’arte contemporanea, risultato della ristrutturazione di un edificio industriale dei primi decenni del Novecento, di particolare pregio architettonico. 

La rassegna, inaugurata il 1 febbraio 2020, presenta un ricco percorso di 150 opere, tra foto, dipinti, sculture, video e installazioni, provenienti da importanti collezioni italiane,  che indagano trasversalmente il panorama artistico contemporaneo.

Tra gli artisti in mostra si trovano Piero Manzoni, Maurizio Cattelan, Marina Abramović, Tomás Saraceno, Andy Warhol, Bill Viola, Dan Flavin. 

Il percorso, suddiviso in  otto sezioni (Complicità, Domestiche alterazioni, Rovesciare il Mondo, Enigma, L’altro visto da sé, Controllare il caos, Esplorazioni, Spazi di Monocromia) si completa alla Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi – i cui locali sono attigui a quelli di XNL – dove una serie di lavori di artisti tra cui Ettore Spalletti, Wolfgang Laib, Fabio Mauri, Gregor Schneider, Pietro Roccasalva, dialoga con i capolavori dell’Ottocento e del Novecento, raccolti dall’imprenditore e collezionista piacentino Giuseppe Ricci Oddi.

"L’esposizione curata da Alberto Fiz  -  sottolinea Patrizia Barbieri, Sindaco di Piacenzasegna l’avvio di un percorso carico di attese e suggestioni, che renderà questo luogo ritrovato non solo il fulcro di sperimentazioni e contaminazioni di respiro nazionale, ma anche un elemento cardine nella programmazione di iniziative che valorizzino l’attrattività del territorio. In tal senso, l’apertura del collegamento con la Galleria Ricci Oddi – che è parte integrante della mostra – è emblematica di quell’impegno condiviso tra le istituzioni che ci ha portato in misura crescente, in questi anni, a fare squadra per Piacenza". 

Il risultato dell’esposizione, che documenta il fenomeno del collezionismo nella sua globalità attraverso le vicende di oltre cinquant’anni,  è un grande affresco collettivo, una ‘collezione delle collezioni’, che consente al visitatore di entrare in uno straordinario museo privato, ricco di sorprese, ordinato dal curatore che ha instaurato un rapporto di complicità con i collezionisti, liberi da qualsiasi tentazione autoreferenziale.

La mostra, organizzata dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, col patrocinio del MiBACT – Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, della Regione Emilia-Romagna, con un progetto di allestimento di Michele De Lucchi e AMDL CIRCLE e la consulenza scientifica del Polo Territoriale di Mantova del Politecnico di Milano, resterà aperta fino al 24 maggio 2020. 

Vademecum

LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI. Collezionismo italiano contemporaneo
Piacenza, XNL PIACENZA CONTEMPORANEA
(via Santa Franca, 36) | Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi (via San Siro, 13)
1° febbraio – 24 maggio 2020
Orari: dal martedì alla domenica, 10.00-19.00; lunedì chiuso
Biglietti (audioguida in italiano inclusa):
intero: €12,00; ridotto: €10,00 (under 26; over 65; insegnanti in attività muniti di tessera o dichiarazione della scuola; forze dell’ordine in attività muniti di tessera; persone con invalidità inferiore al 100%; soci Touring Club, FAI, ACI, 
Sito internet: www.xnlpiacenza.it

Catalogo: Silvana Editoriale

 

Ultima modifica il Lunedì, 03 Febbraio 2020 12:56


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio