160x142-haring-proroga.gif

Giovedì, 13 Febbraio 2020 09:43

A Roma la cultura coreana passata, presente e futura, raccontata attraverso la tecnologia

Scritto da 

Il 25 febbraio viene inaugurata dall’Istituto Culturale Coreano la mostra “From the Past”, una rassegna di arte multimediale che si pone l’obiettivo di mostrare  la potenzialità della cultura tradizionale nel futuro all’interno della continuità del tempo

ROMA - Tre sale per raccontare il passato, il presente e il futuro della cultura coreana. Si tratta della mostra “From the Past” che si presenta formalmente come una  moderna rassegna di arte multimediale. La sua peculiarità  si trova nel fatto che gli argomenti e le fonti delle opere provengono da patrimoni culturali tradizionali della Corea. Le opere, infatti, sono nate ispirandosi al passato, ma vengono reinterpretate attraverso la tecnologia culturale corrente, le arti multimediali, e racchiudono l’intento di mostrare la potenzialità della cultura tradizionale nel futuro all’interno della continuità del tempo.

Un’altra caratteristica della mostra è il diretto coinvolgimento degli spettatori che potranno avvicinarsi e comprendere le culture tradizionali della Corea.

La sala del passato vede protagonista l’artista Junghwan Sung. Qui è possibile avvicinarsi alle culture tradizionali della Corea attraverso la pittura tradizionale e la pittura buddista. Pitture tradizionali dei celebri pittori Hong-do Kim (1745-1806?) e Yun-bok Sin (1758- ?) del periodo Joseon saranno resi visibili agli spettatori attraverso grafiche tridimensionali e tecniche di animazione e sarà possibile ascoltare strumenti tradizionali coreani con un semplice tocco dello schermo.

La sala 1 è dedicata al presente con l'artista Seung ku Han e consentirà di provare a suonare il Buk, uno degli strumenti tradizionali coreani tutt'ora utilizzato, e interagire personalmente per scoprire l'Hanbok (abito tradizionale coreano) indossato dagli antichi funzionari all'interno dei ritratti.

Il futuro è rappresentato nella sala 2, dove un gruppo di artisti di arte multimediale Le Congpoje, hanno reinterpretato il mondo del celebre letterato Jeong-hui Kim (1786-1856), del periodo Joseon, attraverso un linguaggio futuristico di video e suoni interattivi. 

La mostra resterà aperta al pubblico gratuitamente dal 26 febbraio al 26 marzo 2020.

Vademecum

“From the past”
26 febbraio – 26 marzo 2020.
Istituto Culturale Coreano,
via Nomentana 12
Lunedì – giovedì 10,30 – 20. Venerdì 10,30 – 18.
Ingresso gratuito

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 17 Febbraio 2020 11:08




300x250-banksy-proroga.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio