160x142-banksy-palermo.gif

Sabato, 22 Agosto 2020 11:12

Nel Parco Sculture alle porte di Udine arriva la personale di Kim Seung Hwan

Scritto da 

Dal 22 agosto al 20 settembre 2020, alla Braida Copetti, in mostra venti sculture dell’artista coreano realizzate tra il 2006 e il 2020, di cui due inediti di grandi dimensioni

Kim Seung Hwan nel roccolo Kim Seung Hwan nel roccolo

UDINE - Inaugura il 22 agosto, alla Braida Copetti, "Organismi en plein air”, la personale dell’artista coreano Kim Seung Hwan (Corea del Sud nel 1962). 

Una ventina di sculture di diversi materiali (bronzo, pietra, acciaio), di cui due di dimensioni monumentali assolutamente inedite, si troveranno a dialogare con le venticinque sculture di artisti internazionali che dal 2018 costituiscono il nucleo principale del Parco Sculture di Premariacco (UD): da Mario Negri a Pinuccio Sciola, da Antonietta Raphaël ad Alik Cavaliere, dai maestri friulani del ‘900 (Mirko BasaldellaMarcello MascheriniLuciano Ceschia) e contemporanei (Nane Zavagno, Angelo Brugnera, Gianpietro Carlesso), ai grandi nomi italiani e internazionali come Giacomo Manzù e Dušan Džamonja

«Siamo particolarmente orgogliosi di portare in Italia Kim Seung Hwan – afferma Giorgio Copetti, fondatore e proprietario della Galleria Copetti Antiquari. - Dopo la prima mostra inaugurata a giugno, che è stata un importante segnale di ripartenza dopo il lockdown, questo nuovo appuntamento dà un ulteriore respiro internazionale al nostro Parco Sculture 

«Espongo con fiducia le mie opere alla Braida Copetti e sono felice per l’invito – dichiara l’artista -  Considero il Parco un luogo splendido e curato, dove natura e arte armonizzano tra loro.» Nel descriversi Hwang afferma: «Ho provato a comprendere la natura e l'essere umano attraverso un metodo di realizzazione che estrae e fonde le particolarità delle forme di piante, insetti, crostacei, stalattiti, lava e alberi secolari di tutto il mondo. La mia intenzione era quella di dare all’osservatore una sensazione interessante passando sotto l’opera. La finitura a specchio sulla superficie riflette il paesaggio circostante e i movimenti dei passanti creando una relazione tra l’osservatore, il paesaggio e l’opera.»

Le opere di Hwang in mostra sono tutte intitolate Organism, tranne i due inediti, lunghi otto metri e larghi quattro: curiosamente e a dispetto della mole si chiamano “nuvole”, Clouds-Organism.  

In occasione della mostra, Segnoprogetto srl ha messo a confronto l’opera reale con la sua controparte digitale. Attraverso un grande display con risoluzione 4K sarà possibile vedere la scultura Organism 2019-8 digitalizzata, prima in un video emozionale e poi interagendo con essa. I visitatori potranno scaricare la scultura digitalizzata sul proprio device attraverso un’applicazione in AR (realtà aumentata), e spostarla nello spazio posizionandola in altri contesti ambientali.

Vademecum

"Organismi en plein air. Kim Seung Hwan alla Braida Copetti”
Leproso di Premariacco UD
22 agosto 20 settembre 2020
Orario di apertura: giovedì e venerdì dalle 17:00 alle 20:00;
sabato e domenica dalle 10:00 alle 12.00 e dalle 17:00 alle 20:00.
Quattro le visite guidate su appuntamento, tutti i giovedì: 27 agosto e 3, 10 e 17 settembre.
L’ingresso è gratuito ed è consigliata la conferma della presenza via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al numero 392 5598729.

Ultima modifica il Sabato, 22 Agosto 2020 11:23


300x250-banksy-palermo.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio